What’s New in Italy
Spesa per alcolici: Italia ultima nell’Ue

Spesa per alcolici: Italia ultima nell’Ue

Nel corso del 2019, nel nostro Paese abbiamo speso quanto la Grecia e siamo fanalini di coda. Davanti a tutti i tre Stati del Baltico: Lettonia, Estonia e Lituania

Italia e Grecia, nel 2019, sono state le nazioni che meno hanno speso, all’interno dell’Unione Europea, per le bevande alcoliche. Siamo a una quota dello 0,9 per cento. La spesa totale delle famiglie dell’Ue è stata di 117 miliardi di euro, vale a dire lo 0,8 per cento del Pil dell’Unione. Lo fa sapere Eurostat. Guidano la classifica la Lettonia (4,8 per cento), l’Estonia (4,7 per cento) e la Lituania (3,7 per cento).

La classifica non tiene conto delle bevande alcoliche consumate in ristoranti e hotel. Tra il 2009 e il 2019, dunque prima del Covid, la spesa totale delle famiglie per l’alcol è calata in 13 Stati membri dell’Unione Europea. In Lituania la diminuzione maggiore (dal 5,5 al 3,7 per cento), quindi Lettonia (-1,5 per cento), Bulgaria (-1,3 per cento) ed Estonia (-1,1 per cento).

In sette Stati c’è invece stato un aumento della spesa. A guidare la graduatoria è la Romania (dal 2,1 al 2,6 per cento), poi il Portogallo (dall’1,1 all’1,4 per cento). La quota è rimasta stabile in sei Stati dell’Unione Europea, tra i quali c’è anche l’Italia, insieme a Danimarca, Germania, Francia, Paesi Bassi e Slovenia.

Tag utilizzati:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *