What’s New in Italy
Cuneo: nasce il corso di laurea in Diritto agroalimentare

Cuneo: nasce il corso di laurea in Diritto agroalimentare

E' il primo in Italia nel settore giuridico legato all'agroalimentare, avrà durata triennale. Si terrà in una delle zone a maggior vocazione agroalimentare

Nei giorni scorsi, nella sede di Confindustria di Cuneo, è stato presentato il corso di laurea in Diritto agroalimentare dell’Università di Torino, primo in Italia nel settore giuridico legato all’agroalimentare.

Dopo il saluto del Rettore, Stefano Geuna, sono intervenuti Federico Borgna, Sindaco della città di Cuneo, Mauro Gola, presidente della Camera di Commercio e di Confindustria di Cuneo, Roberto Cavallo Perin, delegato del Rettore per gli insediamenti universitari extrametropolitani dell’Università di Torino, Alessandro Ciatti, presidente del corso di laurea in Diritto Agroalimentare dell’Università di Torino e Marco Gervasio, responsabile ufficio legale Ferrero Italia.

La provincia di Cuneo è una delle zone a maggior vocazione agroalimentare grazie al numero di imprese presenti e alla competitività. Il corso è stato fortemente voluto da Raffaele Caterina, direttore del Dipartimento di Giurisprudenza, e si terrà per l’appunto a Cuneo. Nell’anno accademico 2020-2021 sarà erogato in modalità online per poter soddisfare le domande provenienti da tutta Italia.

Il corso affronterà discipline come diritto agrario e dei mercati agroalimentari, discipline giuridiche in ambito ambientale e diritto europeo, diritto vitivinicolo. Si prepareranno professionisti del diritto che entrino in relazione con le necessità di determinati settori produttivi; in particolare, medie e piccole imprese, in modo da soddisfare anche le esigenze del settore pubblico. L’obiettivo del percorso formativo sarà quindi formare giuristi per le imprese agroalimentari, per le amministrazioni preposte alle attività di controllo del comparto agroalimentare ed esperti legali per le imprese e gli enti pubblici.

Il corso durerà tre anni. Sarà composto da attività didattiche interattive e seminariali. Verranno quindi approfonditi temi di diritto amministrativo, commerciale, penale, comparato, del lavoro, internazionale ed europeo, oltre a discipline economico-finanziarie.

Spiega Stefano Geuna, Rettore dell’Università: “Fra le novità dell’offerta formativa dell’Università degli Studi di Torino per il prossimo anno accademico, presentiamo il nuovo corso di laurea in Diritto Agroalimentare, un percorso di studi primo in Italia dedicato ad una materia di assoluta attualità e in costante evoluzione. La legislazione alimentare infatti, di matrice europea e nazionale, disciplina un settore che rappresenta a livello internazionale il Paese ed in particolare il territorio del cuneese ricco di imprese, eccellenze e di prodotti di qualità noti in tutto il mondo. Gli insegnamenti che compongono il percorso formativo sono stati pensati per formare professionisti e competenze in grado di supportare un settore strategico per l’economia nazionale”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *