What’s New in Italy
Alimentari: costo dei prodotti con il segno ‘+’

Alimentari: costo dei prodotti con il segno ‘+’

Prezzi aumentati per salumi, frutta, latte, carne, pesce surgelato, verdura, pasta, burro, formaggi, acqua minerale e zucchero. L'inflazione a maggio galoppa

Fare la spesa costa sempre di più: sono aumentati infatti i prezzi dei salumi (3,7%), della frutta (7,9%), di latte (3,5%) e carne (2,7%). L’inflazione, insomma, galoppa e lo sottolinea Coldiretti che ha elaborato i dati Istat di maggio (aumento dei prezzi del 2,5% per gli alimentari). Vanno su pure il pesce surgelato (5%), la verdura (5,3%), la pasta (3,5%), il burro (2,1%), i formaggi (2,4%), l’acqua minerale (2,3%) e lo zucchero (2,2%).

Ma perché tutti questi aumenti? Per l’andamento anomalo della domanda che ha portato ad accumulare scorte di prodotti, in particolare di quelli a lunga conservazione. “A incidere sulle quotazioni sono stati i problemi di ristoranti, bar, agriturismi e, in molte regioni, anche di mercati rionali e degli agricoltori che, moltiplicando le offerte, ampliano la concorrenza aumentando la possibilità di scelta dei consumatori. Una situazione che ha favorito le speculazioni al ribasso nei campi e nelle stalle con il taglio ai compensi pagati agli agricoltori e agli allevatori, dalla carne al latte, fino a molti ortaggi. Le quotazioni riconosciute ai produttori in molti settori non coprono più neanche i costi e mettono a rischio il sistema agroalimentare nazionale”.

Il 37% delle aziende agricole ha avuto un calo dell’attività durante il lockdown. Ma a pesare è stato anche il meteo pazzo, con una primavera iniziata con il gelo che ha compromesso le fioriture e proseguita con il caldo e la siccità, portando poi vento e grandine sulle campagne. “Il risultato è la perdita, a livello nazionale, di più di un frutto su tre con il crollo dei raccolti, dalle pesche alle nettarine (-28%), alle albicocche (-58%) fino alla ciliegie. Ma danni sono stati subiti da vigneti, ortaggi, mais, pomodoro, tabacco; segnalate serre sventrate, campi allagati, frane e smottamenti con milioni di euro di danni nelle campagne”.

Tag utilizzati:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *