What’s New in Italy
Gelato italiano: ha riaperto oltre l’80% delle gelaterie

Gelato italiano: ha riaperto oltre l’80% delle gelaterie

Il gran caldo e l'inizio della fase 3 stimolano la voglia di gelato da parte degli italiani che affollano di nuovo le città e passeggiano con gli amici insieme a coppa o cono

Mangia il gelato italiano. Paiono parlare le numerose gelaterie nostrane che, a causa del caldo, hanno aperto in anticipo la stagione. E ora che siamo nella fase 3, possono fare affari. Non sono pochi gli italiani che, finalmente liberi, come prima cosa si sono concessi un cono o una coppetta per festeggiare. Hanno tirato su le saracinesche oltre l’80 per cento delle gelaterie.

Coldiretti aggiunge che l’Italia ha la leadership mondiale nella produzione di gelato artigianale, sia per punti vendita sia per fatturato, con 39 mila gelaterie (10 mila specializzate, 29 mila bar e pasticcerie) e 150 mila addetti per un fatturato pari a 2,8 miliardi di euro. Secondo stime dell’associazione dei coltivatori diretti, il consumo in Italia raggiunge i 6 chili a testa all’anno. Se i gusti tradizionali la fanno ancora da padroni, crescono coloro che si affidano alle specialità della casa, che sia un gelato dietetico piuttosto che vegano.

Nelle gelaterie italiane, durante l’anno, per la produzione vengono utilizzati 220 milioni di litri di latte, 64 milioni di chili di zucchero, 21 milioni di chili di frutta fresca, 29 milioni di chili di altri prodotti. Le imprese fornitrici non possono che gioire di questi dati. La fase 3 non può che fare felici gelaterie e indotto. Fa sapere infatti Coldiretti: “Il lungo periodo di chiusura ha pesato su molte imprese dell’agroalimentare Made in Italy”. Ora, però, si può di nuovo mangiare un buon gelato in compagnia, passeggiando per le strade delle città senza più l’autocertificazione sotto il braccio.

Tag utilizzati:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *