What’s New in Italy
San Daniele: produzione in calo, aumentano le vendite alla gdo

San Daniele: produzione in calo, aumentano le vendite alla gdo

In previsione di un cambiamento nel tipo di domanda, il Consorzio San Daniele sta pensando ad alcune proposte: cambio di taglio, prosciutto consumato a casa

Cala la produzione di prosciutto San Daniele (-10 per cento), ma sale la vendita nella grande distribuzione (30-35 per cento) e online. Le notizie arrivano dal Consorzio del Prosciutto di San Daniele che aggiunge come siamo in presenza di una situazione “di grande incertezza per il futuro”.

Il Consorzio è composto da 31 soci, il totale dei produttori Dop San Daniele arriva a un fatturato di 320 milioni, quota export del 18 per cento. Mario Emilio Cichetti, direttore generale del Consorzio, conferma come la produzione sia calata del 10 per cento negli ultimi quattro mesi, compensata da un forte aumento nella vendita nella grande distribuzione organizzata. “La pandemia potrebbe aver modificato le abitudini del consumatore, abituatosi a mangiare a casa; inizialmente, sono stati presi d’assalto i supermercato, poi, calmandosi la situazione a livello psicologico, gli acquisti sono tornati normali”.

Ci vorrà tempo per vedere come andranno bar e ristoranti. Al Consorzio stanno dunque pensando a prodotti nuovi, per esempio la consumazione del San Daniele a casa, “tagliato al coltello”. Un’altra proposta è un taglio diverso, “di alta qualità, con particolare stagionalità”. “Non è escluso che si vada incontro a un altro tipo di domanda”.

È stato deciso il rinvio di ‘Aria di Festa’, la manifestazione che si tiene tutti gli anni, dal 1985, a San Daniele a giugno. “Stiamo già pensando a come rendere speciale l’edizione il prossimo anno” fa sapere Cichetti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *