What’s New in Italy
Agroalimentare: Made in Italy su quando riapriranno bar e ristoranti

Agroalimentare: Made in Italy su quando riapriranno bar e ristoranti

L'effetto domino vale almeno 20 miliardi di euro l'anno. "Il lungo periodo di chiusura ha fatto alle imprese di vino e birra, carne e pesce, frutta e verdura, salumi e formaggi"

L’agroalimentare Made in Italy si risolleverà automaticamente quando riapriranno bar e ristoranti. Lo fa sapere la Coldiretti, che aggiunge come l’effetto domino valga almeno 20 miliardi l’anno. Bisogna attendere ancora un po’, comunque, visto che il via libera alle riaperture per i locali dovrebbe arrivare solo a fine maggio, con l’avvio della fase 2 dell’emergenza covid-19.

“Il lungo periodo di chiusura sta pesando su molte imprese dell’agroalimentare Made in Italy. Dal vino alla birra, dalla carne al pesce, dalla frutta alla verdura, ma anche su salumi e formaggi di alta qualità che trovano nel consumo fuori casa un importante mercato di sbocco”.

Sarà dunque una vera e propria bocca d’ossigeno per il nostro agroalimentare quando bar e ristoranti – seppure applicando i rigidi protocolli di sicurezza – potranno di nuovo accogliere i clienti. Coldiretti dice ancora: “La possibilità di anticipare le aperture con il via libera alle vendite per asporto rappresenta un’importante opportunità considerato che la food delivery genera, da sola, un fatturato di 350 milioni di euro, con aumenti a due cifre già prima della pandemia”.

Ed è importante sapere che “la spesa per pranzi, cene, aperitivi e colazioni fuori casa prima dell’emergenza coronavirus era pari al 35 per cento del totale dei consumi alimentari degli italiani”. Praticamente un terzo del valore complessivo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *