What’s New in Italy
Coronavirus: perdite per 4 miliardi dal comparto agroalimentare italiano

Coronavirus: perdite per 4 miliardi dal comparto agroalimentare italiano

La stima è di Confagricoltura. Il presidente Giansanti: "In questa difficile situazione, andrebbe evitato l'inasprimento del contenzioso tra Ue e Stati Uniti"

La crisi da coronavirus costerà all’agroalimentare Made in Italy più di quattro miliardi di euro. A dirlo è Confagricoltura sulle previsioni di calo del commercio internazionale elaborate dall’Organizzazione mondiale del commercio, che immagina un taglio tra il 13 e il 32 per cento rispetto al 2019.

“La riduzione riguarderà inevitabilmente anche il settore agroalimentare, interrompendo così la fase di crescita fatta registrare negli ultimi anni e che ha compensato in misura significativa la stagnazione della domanda interna” commenta Massimiliano Giansanti, presidente di Confagricoltura.

I quattro miliardi in meno stimati dall’associazione sono di poco inferiori al totale delle esportazioni del settore destinate ogni anno al mercato americano. “Anche le stime della Commissione Ue sono preoccupanti. Le esportazioni europee di vino, per esempio, potrebbero far registrare un -14 per cento. Sulle prospettive del commercio internazionale pesa anche la questione dei dazi aggiuntivi degli Stati Uniti sulle importazioni agroalimentari dell’Unione Europea, nel quadro del contenzioso sugli aiuti pubblici al consorzio Airbus”.

Conclude ancora Giansanti: “A metà maggio, l’amministrazione statunitense ha in programma la revisioni delle tariffe doganali attualmente in vigore, che potrebbe colpire ulteriormente i prodotti agroalimentari in arrivo dal nostro Paese. In questa drammatica fase della vita sociale ed economica a livello mondiale dovrebbe essere assolutamente evitato l’inasprimento del contenzioso commerciale tra Unione Europea e Usa”.

Tag utilizzati:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *