What’s New in Italy
Farina: è boom, +80 per cento

Farina: è boom, +80 per cento

Il coronavirus obbliga a stare in casa, per questo motivo si passa molto tempo in cucina facendo i dolci, il pane e la pasta. Come una volta

Cosa comprano gli italiani in tempi di coronavirus? Soprattutto farina, schizzata al +80 per cento. Di conseguenza, è boom di pane, pasta e dolci fatta in casa che in molti si cimentano a fare dovendo stare tra le mura domestiche. Sono cambiate le abitudini di spesa, insomma, e di consumo. Nel carrello finiscono pure lo zucchero (+28 per cento), il latte Uht (+20%), come sottolinea la Coop.

Oggi una famiglia su tre prepara dolci in casa (32%), così come pane a pasta. Si ritorna alle origini, insomma. “Necessità di ridurre al minimo le uscite giornaliere da casa per evitare i rischi del contagio, lunghe file davanti ai fornai e ai supermercati. La cucina è di nuovo il centro della vita quotidiana, a partire dalla prima mattina con la colazione e la decisione sul menu, per poi proseguire durante il giorno con la preparazione delle ricette con il contributo di tutta la famiglia, coinvolgendo anche i più piccoli”.

È la morte dei cibi spazzatura in questo periodo. Campagna Amica invita tutti a inviare le videoricette e le esperienze di cucina alla casella posta@campagnamica.it. Verranno postate le migliori. Anche i più giovani si cimentano con il matterello o facendosi aiutare dalle moderne tecnologie. Gli chef di Campagna Amica hanno creato tutorial e corsi online, a disposizione di tutti su www.campagnamica.it. Qui non solo le ricette, ma anche i tempi di lievitazione, le modalità di conservazione, le materie prime da utilizzare.

Tag utilizzati:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *