What’s New in Italy
Lavorati italiani con la laurea: in Ue siamo penultimi

Lavorati italiani con la laurea: in Ue siamo penultimi

Solo la Romania fa peggio del nostro Paese, dove il 23,4 per cento di chi ha un'occupazione possiede anche il titolo universitario

I lavoratori italiani, a livello di istruzione, sono tra i peggiori in Europa. Lo dice Eurostat che ha pubblicato i dati del terzo trimestre 2019. E no, non facciamo una bella figura in rapporti agli altri Paesi del Vecchio Continente. Appena il 23,4 per cento degli occupati possiede infatti una laurea universitaria, peggio di noi fa soltanto la Romania. Nell’Unione Europea il dato schizza in alto, fino al 36,8 per cento, con punte del 47,2 per cento nel Regno Unito e del 43,3 per centro in Francia. Anche la Germania è sotto media, si ferma al 30,6 per cento, comunque parecchio più in alto degli occupati italiani.

Analizzando poi il lavoro per sesso, l’Italia fa altri passi indietro per quanto riguarda i maschi: solo il 18,2 per cento possiede un titolo universitario contro il 32,8 per cento della media europea. Vale a dire che siamo sotto di 14 punti: non pochi.

Siamo, al contrario, tra i primi Paesi dell’Unione Europea per quanti lavoratori hanno la licenza di terza media. La percentuale è del 29,7 per cento, quasi il doppio della media dell’Unione Europea a 28 Stati (15,9 per cento). I maschi con il livello di istruzione più basso sono il 35 per cento, dunque più di un terzo degli occupati.

Tag utilizzati:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *