What’s New in Italy
Feste di fine anno: record storico per l’export alimentare italiano

Feste di fine anno: record storico per l’export alimentare italiano

Tra Natale e Capodanno è stato raggiunto il valore di 3,5 miliardi di euro, con un aumento del 7 per cento. Prandini: "Traina la ripresa del Made in Italy"

Record per il Made in Italy alimentare sulle tavole di tutto il mondo. Le feste portano questa bella sorpresa per l’export del nostro Paese. Tra Natale e Capodanno è stato raggiunto il valore di 3,5 miliardi di euro, con un aumento del 7 per cento. Grande protagonista si conferma lo spumante, aumentato di valore del 4 per cento (nuovo record), in linea con il settore vitivinicolo, in aumento anch’esso del 4 per cento.

Molto bene pure i dolci nostrani e i panettoni, con un aumento dell’11 per cento; sempre più richieste le paste farcite tradizionali, come i tortellini e i cappelletti (+8 per cento). In crescita la domanda di formaggi italiani, con un aumento nelle esportazioni del 12 per cento. Per i prosciutti, i cotechini e i salumi siamo al +3 per cento. Crescita a due cifre per il caviale made in Italy, addirittura il 18 per cento.

Ettore Prandini, presidente di Coldiretti, spiega: “Il record fatto segnare sulle tavole delle feste è significativo delle grandi potenzialità che ha l’agroalimentare italiano, che traina la ripresa dell’intero Made in Italy, peraltro in una situazione difficile a causa delle tensioni internazionali. L’andamento sui mercati esteri potrebbe ulteriormente migliorare da una più efficace tutela nei confronti dell’agropirateria internazionale che utilizza impropriamente parole, colori, località, immagini, denominazioni e ricette che si richiamano all’Italia per prodotti taroccati che non hanno nulla a che fare con la realtà nazionale”.

Tag utilizzati:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *