What’s New in Italy
Ecco quanto vale l’arredobagno Made in Italy

Ecco quanto vale l’arredobagno Made in Italy

Vale più di 2,7 miliardi di euro, con il 47 per cento destinato alle esportazioni sui mercati internazionali e un export in crescita

Quanto vale l’arredobagno Made in Italy? Genera un giro d’affari da 2,7 miliardi di euro, con il 47 per cento destinato alle esportazioni sul mercato mondiale. Sono 400 le aziende produttrici con 20 mila addetti. Sono questi i numeri proposti da Assobagno, l’associazione di produttori italiani di arredi per il bagno che fa parte di FederlegnoArredo.

La filiera destina il 71 per cento della sua produzione all’arredobagno, con aziende che sono sul mercato da molti anni (il 67 per cento da più di 20 anni), una dimensione media aziendale di 47 dipendenti, giro d’affari medio pari a 11,3 milioni di euro con il 2019 che dovrebbe segnare un aumento delle vendite sui mercati stranieri e un valore invece stabile sul mercato nazionale.

Paolo Pastorino, presidente di Assobagno, dice: “La stanza da bagno sta diventando sempre più un ambiente chiave sia nei progetti immobiliari residenziali, dallo sviluppo di grandi masterplan alla ristrutturazione delle singole abitazioni, sia nella riqualificazione di un settore alberghiero che sta facendo del wellness un fortissimo argomento di vendita e di valorizzazione della propria offerta sui mercati internazionali”.

Le analisi del Centro studi di FederlegnoArredo stimano in più di 1,6 milioni il mercato potenziale (numero di bagni) dell’arredobagno residenziale in Italia, composto per il 71 per cento dalla ristrutturazione dei bagni esistenti, per il 24 per cento dal rinnovo dei bagni in caso di compravendite e per il 5 per cento da nuove costruzioni. E il settore ricettivo? Ci sono circa 1,1 milioni di bagni nei 33 mila hotel italiani, con l’indicatore che segna crescita grazie a oltre 133 strutture di fascia alta (4-5 stelle), per più di 22 mila posti letto tra il 2017 e il 2018. Negli ultimi 18 mesi, nel nostro Paese, sono state 75 le strutture alberghiere ristrutturate o aperte, per un totale di 9.100 bagni.

Tag utilizzati:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *