What’s New in Italy
Bollo auto: scatta il condono totale

Bollo auto: scatta il condono totale

Il limite massimo del debito è di mille euro e comprende il periodo che va dal primo gennaio del 2000 al 31 dicembre del 2010

Condono totale per il bollo auto non pagato tra il 2000 e il 2010. Fino a un importo massimo di mille euro. A prevederlo è il decreto fiscale 2019, chiamato ‘strappa-cartelle’. La norma era già in vigore, ma non comprendeva al suo interno la cartella relativa al bollo auto. Notizia positiva dunque per chi non era in regola con i pagamenti, tanto più che la cancellazione del debito avviene in automatico, senza bisogno di spedire nulla.

Siccome però il bollo e la sua gestione sono regionali, a seconda dell’interpretazione della norma, continua il contenzioso che varia da regione a regione. Salvi, ma non troppo, verrebbe da dire. In ogni caso, come da decreto, fino a mille euro il bollo auto viene cancellato. Mille euro che sono però comprensivi di interessi e sanzioni relative al periodo che va dal primo gennaio del 2000 al 31 dicembre del 2010. Date da riferirsi al mese di pagamento e non al mese aggiuntivo previsto dalla legge in vigore per mettersi in pari con gli arretrati.

Le incomprensioni su ciò che il decreto comprendeva e cosa no avevano creato differenze di vedute non solo tra le diverse regioni e i contribuenti (che hanno portato questi ultimi a fare ricorso alla Commissione tributaria, che ha cancellato le cartelle), ma anche tra enti. Equitalia nel frattempo continuava infatti a sollecitare i pagamenti degli arretrati.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *