What’s New in Italy
Raccolta delle mele: si comincia, produzione stimata -3 per cento

Raccolta delle mele: si comincia, produzione stimata -3 per cento

L'Italia è al secondo posto nell'Unione Europea dietro alla Polonia e davanti alla Francia. In Alto Adige la metà della produzione di mele

Con il caldo, è iniziata la vendemmia delle mele; la raccolta, in Italia, quest’anno si stima sarà inferiore del 3% rispetto all’anno scorso, per un totale di 2,2 milioni di tonnellate. Stiamo parlando del frutto nazionale più consumato nel nostro Paese. I dati arrivano da ‘Prognosfruit’ e sono stati resi noti in occasione dell’inizio della raccolta per la varietà più precoci come la Gala.

L’Italia è al secondo posto nell’Unione Europea tra i Paesi produttori. Nell’Ue la produzione è stimata in 10,6 milioni di tonnellate, in calo del 20 per cento. Al primo posto c’è la Polonia, che però deve leccarsi le ferite di un calo del 44 per cento, per un totale di 2,7 milioni di tonnellate. Dopo l’Italia, sul terzo gradino del podio troviamo la Francia, con 1,7 milioni di tonnellate e una crescita del 12 per cento.

In Alto Adige si produce circa la metà delle mele italiane, 991 mila tonnellate; in Trentino siamo a 519 mila (-8 per cento); si scende anche in Veneto (199 mila), che viene sorpassato al terzo posto dal Piemonte (203 mila tonnellate, -1 per cento). Poi ci sono l’Emilia Romagna (171 mila, -4 per cento), Friuli Venezia Giulia (42 mila, -1 per cento) e la Lombardia (oltre 30 mila tonnellate, +16 per cento).

Sono cinque le mele a denominazione di origine riconosciute dall’Unione Europea: Mela Val di Non Dop, Mela Alto Adige Igp, Melannurca Campana Igp, Mela Valtellina Igp, Mela Rossa Cuneo Igp. Calano i taccolti della Golden Delicious (-7 per cento sul 2018) e della Red Delicious (-9 per cento), ma soprattutto della Granny Smith (-14 per cento), che soffre l’embargo del mercato russo dove era molto acquistata. Crescono Gala (+8 per cento) e Fuji (+2 per cento).

Tag utilizzati:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *