What’s New in Italy
Todi Festival: il teatro per cominciare, Cristicchi per chiudere l’edizione 2019

Todi Festival: il teatro per cominciare, Cristicchi per chiudere l’edizione 2019

Savogin fa il suo debutto teatrale con 'Via!', Cristicchi presenta il tour 'Abbi cura di me' che ha incantato al Festival di Sanremo

Il Todi Festival si prepara a celebrare la sua XXXIII edizione, in programma dal 24 agosto all’1 settembre. Come al solito, sarà una rassegna di danza, musica, teatro contemporaneo e arti visive. L’apertura, in questo 2019, è onore riservato a Simone Savogin, al Teatro Comunale dalle ore 21. Si tratta di un originale debutto nazionale: ‘Via!’. Il poeta slammer, conosciuto alla grande platea anche per la sua partecipazione a Italia’s Got Talent, debutta con uno spettacolo di cui è anche protagonista.

Il pubblico assisterà a un vero e proprio viaggio in cui Savogin parla con un’interlocutrice invisibile, che ovviamente non risponde mai, che si addormenta e non sente quindi tutto quello che l’autista prova e vorrebbe dirle. Un fiume in piena di poesie che scandiscono le tappe di questa particolare relazione tra il protagonista e la passeggera, in cui viene coinvolto anche il pubblico in sala, invitato a instaurare un vivace legame di complicità. Accompagnamento musicale e radiofonico a rendere fruibile il dialogo, dettandone alcune svolte. Si arriverà al colpo di scena finale, che metterà in discussione ogni singolo elemento della storia. Una vera e propria chicca da parte del Todi Festival questa, con il pluripremiato Savogin a cimentarsi per la prima volta con un’opera che sa di monologo, ma che proprio tale non è.

Altrettanto spettacolare sarà la chiusura del Todi Festival, sempre al Teatro Comunale, il 1° settembre dalle 21. Ci sarà infatti Simone Cristicchi con il suo ‘Abbi cura di me’, tour in esclusiva regionale che ha già incantato il pubblico del Festival di Sanremo. Qui ha ritirato il Premio Sergio Endrigo (miglior interpretazione) e il Premio Giancarlo Bigazzi (miglior composizione musicale). Cristicchi, negli anni, ha saputo trattare argomenti, anche spinosi, con delicatezza e sensibilità, e temi scottanti con ironia e sardonico sarcasmo. Un artista poliedrico: musicista, compositore, autore, scrittore e attore, oltre che direttore del Teatro Stabile d’Abruzzo. Propone, per Todi, parole e suoni che tessono trame alle quali accostare uno spicchio di vita.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *