What’s New in Italy
Grandine: flagello per l’agricoltura italiana, danni per 14 miliardi in 10 anni

Grandine: flagello per l’agricoltura italiana, danni per 14 miliardi in 10 anni

Si sono registrate 124 grandinate violente, l'88 per cento in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Coldiretti spiega perché

La grandine e i nubifragi degli ultimi giorni hanno causato pesanti danni all’agricoltura. Lo denuncia Coldiretti, che spiega: “La grandine in questo momento è un flagello che si abbatte sulle coltivazioni e sui frutteti pronti alla raccolta, provocando danni irreparabili e mandando in fumo un intero anno di lavoro. Sono gli effetti della tropicalizzazione, con più eventi estremi”.

In due giorni la grandine e le bombe d’acqua hanno colpito duramente Torino, Milano e la Valtellina, quindi l’Emilia. Eventi che si sono presentati proprio nel momento del solstizio d’estate: “Si aggrava così il drammatico conto dei danni nelle campagne dopo una pazza primavera, segnata prima da una forte siccità e poi da un eccesso di precipitazioni, anche violente, che hanno ritardato le semine e tagliato i raccolti”.

Secondo un’analisi dell’associazione, finora si sono registrate 124 grandinate violente, l’88 per cento in più di quelle registrare lo scorso anno nello stesso periodo. “Le ondate di maltempo fuori stagione sono l’evidente conseguenza dei cambiamenti climatici in Italia, dove l’eccezionalità degli eventi è ormai la norma, tanto che le perdite di raccolti dovute a calamità naturali sono stimate in 14 miliardi in un decennio per l’agricoltura, tra danni alle strutture e alle infrastrutture nelle campagne e perdite della produzione”.

Tag utilizzati:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *