What’s New in Italy
Maturità 2019: costa anche 500 euro prepararsi

Maturità 2019: costa anche 500 euro prepararsi

Tra le spese, per i maturandi, c'è il contributo volontario alla scuola, le ripetizioni private, corsi specifici, libri, manuali e app per l'esame

La maturità costa. Non solo a livello mentale e fisico, ma pure materialmente. Il 20 per cento di chi sosterrà gli esami quest’anno pagherà più di 500 euro per arrivare al diploma, il 6 per cento tra 250 e 500 euro, l’11 per cento tra 100 e 250 euro. I dati emergono da una ricerca di Skuola.net/Ripetizioni, piattaforma specializzata del portale, che ha analizzato 1.100 studenti di quinta superiore.

Per le famiglie, insomma, gli esami di maturità sono un salasso. Ma come vanno suddivisi questi costi? Uno su due ha dovuto versare alla sua scuola un contributo aggiuntivo volontario per ragioni organizzative. Tre maturandi su quattro dice di non averne bisogno, ma le ripetizioni costano. Il 15 per cento spenderà più di 100 euro per prepararsi all’esame; tra loro, un 5 per cento dice di poter arrivare a 500 euro. Un altro 10 per cento degli studenti non supererà i 100 euro, ma ammette che avrà bisogno di qualche aiuto da parte dei docenti attraverso lezioni extra, di recupero e ripasso.

Un quarto degli studenti prenderà dunque lezioni private per gli esami di maturità, il che porta a una considerazione: non ci si sente abbastanza preparati. Per il 26 per cento è la scuola la responsabile di lacune e incertezze, un 24 per cento dice di non essersi impegnato quanto avrebbe potuto. Il 16 per cento segue lezioni extra scolastiche a causa dell’ansia da esame, un 7 per cento perché sono i genitori a essere preoccupati. Infine, un 14 per cento lo fa perché è ambizioso: si rivolgerà dunque a prof privatamente per mirare a voti più alti.

Il 35 per cento dei maturandi seguirà lezioni private di Matematica, la disciplina più temuta. Il 7 per cento prenderà lezioni di Fisica. Un 14 per cento approfondirà le materie tecnico-scientifiche. Italiano, Storia, Filosofia e le altre materie umanistiche vedranno il 13 per cento degli studenti impegnati nel ripasso da prof privati. Considerando tra queste pure Greco e Latino, si sale di un altro 5 per cento.

Tra le spese in più, da considerare anche quel 30 per cento di studenti che acquisterà libri e manuali per arricchire le proprie conoscenze in vista dell’esame. Il 14 per cento dice di star frequentando corsi mirati alla preparazione. Un 10 per cento ha scaricato app gratuite, l’8 per cento pagando nello store del proprio telefono, pagando anche più di 10 euro (il 4 per cento).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *