What’s New in Italy
Parmigiano Reggiano diventa francese

Parmigiano Reggiano diventa francese

La multinazionale transalpina di Lactalis acquisice Nuovi Castelli, la società che commercializzava il formaggio simbolo del Made in Italy

Il Parmigiano Reggiano diventa francese. Lactalis, la multinazionale francese, acquista uno dei simboli del Made in Italy da Nuova Castelli, che commercializza anche altri formaggi Dop italiani sui mercati esteri. Inutile la levata di scudi di Coldiretti e la promessa di un intervento da parte del ministro Gian Marco Centinaio. Quest’ultimo aveva detto solo qualche giorno fa: “Faremo di tutto per tutelare l’agroalimentare italiano dall’assalto delle multinazionali straniere”.

Lactalis già controlla Parmalat, Galbani, Invernizzi, Locatelli e Cademartori e ora aggiunte il prodotto probabilmente più importante tra quelli caseari. Come? Inglobando Nuova Castelli, azienda che ha 13 siti produttivi in Italia e tre all’estero, che impiega un migliaio di dipendenti e che nel 2018 ha fatturato 460 milioni, di cui il 70% grazie all’export dei Dop, oltre al parmigiano reggiano anche la mozzarella di bufala campana e il gorgonzola.

Lactalis in una nota fa sapere: “Con questa operazione, rafforziamo la nostra leadership nella distribuzione dei formaggi italiani Dop sui mercati internazionali, dove già siamo protagonisti con una presenza commerciale e distributiva in oltre 140 Paesi”.

Oltre a Coldiretti, era intervenuta anche Cia-Agricoltori italiani nel tentativo, in extremis, di trovare una cordata italiana, coinvolgendo anche il mondo della cooperazione. Il possibile interessamento di Granarolo si era rivelata una falsa notizia. La stessa società aveva negato l’ipotesi di essere interessata e di aver imbastito una trattativa con Nuovi Castelli.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *