What’s New in Italy
Federalberghi, partnership ‘chinese friendly’ con Tinaba e Alipay

Federalberghi, partnership ‘chinese friendly’ con Tinaba e Alipay

Gli alberghi associati potranno gestire facilmente i pagamenti dei turisti cinesi, utilizzando un canale semplificato e godendo di vantaggi

Federalberghi ha siglato un accordo con le cinesi Tinaba e Alipay: lo scopo è semplificare la vita dei turisti che arrivano in Italia dalla Cina. Tinaba, tramite i partner di Banca Profilo consente ai turisti cinesi di pagare nel nostro Paese con lo smartphone; il sistema Alipay è invece una piattaforma importantissima per i pagamenti, controllata da Ant Financial Services Group, parte del gruppo Alibaba.

Grazie all’accordo con Federalberghi, gli hotel associati potranno gestire senza alcun problema i pagamenti dei turisti cinesi, con un canale che annullerò in un colpo solo le barriere della lingua e la difficoltà nell’uso dei contanti.

Bernabò Bocca, presidente di Federalberghi, precisa: “Ogni anno, vengono in Italia oltre tre milioni di cinesi. Numeri che rappresentano un potenziale inestimabile di crescita per il nostro comparto. È un’opportunità che può essere colta al meglio, ma solo tenendo ben presenti le esigenze dei viaggiatori cinesi, ormai abituati a utilizzare strumenti di pagamento innovativi e sempre più a caccia di una rete di servizi offerti nella loro lingua”.

Aggiunge Matteo Arpe, fondatore e amministratore delegato di Tinaba: “Siamo molto orgogliosi di poter contribuire a dare alle strutture ricettive italiane una maggiore attrattività presso il pubblico cinese supportando, quindi, lo sviluppo del turismo del nostro Paese, settore che grazie alla sua contribuzione pari al 13% del Pil riveste un’importanza strategica”. Ancora: “Per Tinaba è un ulteriore riconoscimento che la tecnologia proprietaria che abbiamo sviluppato è un unicum nel panorama internazionale e questo la rende apprezzata da Alipay, il più diffuso sistema di pagamento mobile al mondo, e da importanti soggetti istituzionali italiani”.

Infine, arrivano le parole di Pietro Candela, responsabile sviluppo di Alipay nel nostro Paese: “Ricchezza e pluralità dell’offerta alberghiera italiana sono un grande patrimonio che, grazie a questo accordo, potrà essere ancora più valorizzato dal turista cinese, sempre più interessato a scoprire il nostro Paese, ma in cerca di un intuitivo e semplificato contatto con la struttura ricettiva”.

La nuova partnership prevede vantaggi per gli associati, come una commissione a carico dell’albergo di grande interesse e condizioni vantaggiose per la fruizione di altri servizi quali quello di traduzione dei servizi disponibili negli alberghi direttamente in un’app. Per poter usufruire di queste iniziative, le strutture devono compilare un modulo, vidimato dall’associazione territoriale degli albergatori, aderente a Federalberghi, e quindi inviarlo a Tinaba, indirizzo mail business@tinaba.it.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *