What’s New in Italy
La commedia teatrale aiuta il pubblico, facendolo sorridere, a riflettere sugli aspetti della vita reale.

La commedia teatrale aiuta il pubblico, facendolo sorridere, a riflettere sugli aspetti della vita reale.

Giovanni De Anna, giovane e dinamico attore e regista di teatro, si augura di vedere sempre più giovani nei teatri perché, come dimostra anche la scienza, la dopamina innescata in due ore di rilassanti risate amplifica il ragionamento e l’apprendimento dei concetti più “seri” celati in un’opera teatrale.

Il sorriso, l’allegria, la gioia, ci spiega oggi la scienza, aumentando la dopamina aumentano la nostra capacità di memoria e apprendimento, e allora cosa c’è di meglio di un paio di ore in buona e lieta compagnia? Meglio ancora poi se, parte della “compagnia”, è teatrale.

Questo il pensiero di Giovanni De Anna (spesso chiamato Deanna) , 34enne ed affermato autore, attore e regista italiano di Teatro, che ama esternare nella sua arte la solarità della sua Puglia.

Secondo Deanna il teatro è una delle forme di apprendimento socio-culturale più efficaci e rilassanti nel contempo, perché mette in scena, a diretto contatto con le persone, qualcosa che è stato approfonditamente studiato da qualcun altro, a nostro beneficio; noi non dobbiamo fare altro che accomodarci in poltrona e godercelo lasciando scorrere le nostre naturali e personali riflessioni.

Giovanni Deanna, nato a Martina Franca nel 1984, vive a Roma ed è un giovane attore e regista italiano, impegnato soprattutto nel Teatro. Laureatosi a La Sapienza di Roma in Arti e Scienze dello Spettacolo, è autore di varie commedie teatrali pur recitando come attore in diversi progetti (tra i tanti la tournèe “C’è qualcosa in te” di Enrico Montesano, seguita dall’omonimo spettacolo televisivo su Rai Uno).

Tornando alle emozioni che fanno riflettere, questa volta facendo leva sulla profondità della tristezza, De Anna firma nel 2017 la regia teatrale di Lo sguardo oltre il fango, seguitissimo dramma musicale nato da una idea del compositore Simone Martino e del poeta Lorenzo Cioce, liberamente ispirata al romanzo  “Il bambino con il pigiama a righe” di John Boyne, In questo caso la musica e la poesia addolciscono le considerazioni indotte sull’Olocausto, senza perdere in profondità.

Sempre come regista, e tornando al potere comunicativo del sorriso, dirige nel 2018 Tabù, commedia teatrale (testo di Alessandro Bonanni) che, vertendo sui temi dell’amicizia e dei sentimenti ai giorni di oggi, coinvolge il pubblico in divertenti ma articolate riflessioni sulla vita reale di ognuno di noi. Commedia tutta al femminile che alterna momenti di alta comicità ad altri di profonda riflessione sulla vita, l’amore, la solidarietà, la verità e il coraggio, il tutto impreziosito dalla colonna sonora dal vivo della cantautrice Serena Allegrucci (in arte Serena Mente)

In un mondo fatto oggi di numerose, rapide e spesso superficiali interazioni web, dice Deanna, la nostra mente “più umana” necessita di sane pause di pensiero, di focus sul chi siamo e dove ci troviamo, senza rinunciare al sorriso e all’allegria, perché pensare è anche gioire insieme agli altri, e gli attori di Teatro brillante studiano e operano per donarci in relax questi “momenti”.

SCOPRI DI PIÙ

Visita il Sito Giovanni De Anna

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *