What’s New in Italy
Aumento dell’Iva: ecco quanto pagheremo i beni di consumo

Aumento dell’Iva: ecco quanto pagheremo i beni di consumo

Carrello della spesa più pesante con lo scatto delle clausole di salvaguardia dell'imposta: il Codacons ha fatto i conti per noi

Con l’aumento dell’Iva, ufficializzato dal ministro dell’Economia Tria, cambia anche il ‘peso’ del carrello della spesa. Ecco una simulazione di come aumentano i prezzi dei principali prodotti di consumo. Un caffè al bar passa da 90 a 93 centesimi, una pizza Margherita da 6,85 a 7,04 euro, uno smartphone da 799 a 828 euro.

Scattando le clausole di salvaguardia che portano all’aumento delle aliquote Iva (quella ridotta dal 10 al 13%, quella ordinaria dal 22 al 26,5%), tutto naturalmente costerà di più. I calcoli del ‘quanto’ sono stati effettuati dal Codacons. Una birra aumenterà da 1,55 a 1,61 euro. Per acquistare il dentifricio non bisognerà più sborsare 2,70 euro, ma 2,80. Sempre per l’igiene personale, il sapone liquido per le mani verrà a costare 1,87 invece che 1,80 euro. Chi ama la Coca-Cola, sappia che avrà bisogno di 2,13 euro invece che di 2,05. Il bagnoschiuma passerà da 2,30 a 2,39 euro.

Lo spazzolino da denti avrà un prezzo di 2,90 euro invece che di 2,80. Passando alle scarpe da ginnastica ci sarà un incremento di 3,7 euro (da 100 a 103,7 euro). Portare un pantalone in lavanderia costerà 4,15 euro invece che 4. La messa in piega dal parrucchiere 16,6 euro invece che 16. Un taglio per donna da 20 euro a 20,7. Pure l’abbigliamento salirà. Il jeans di marca per uomo da 126 arriverà a 130,7 euro. L’auto di media cilindrata da 16.775 euro salirà fino a 17.394 euro. Il Suv di alta gamma da 61 mila a 63.250 euro. Un tablet di prezzo medio da 299 a 310 euro. Lo smartphone da 799 a 828 euro. Un chilo di biscotti frollini avrà un prezzo di 3,38 e non più di 3,29 euro. Un tramezzino (prezzo medio) passerà da 2,30 a 2,37 euro.

Aumento pure per il classico cappuccino al bar: da 1,20 a 1,23 euro. Lo yogurt (2 pezzi) da 1,55 a 1,60 euro. Le uova (confezione da sei) da 1,25 a 1,28 euro. Mazzata dalla bolletta del gas: da 1.096 euro di prezzo medio a 1.126 euro. Per quella della luce da 552 a 567 euro. Infine, per chi ama il cinema, il biglietto passerà da 8,50 a 8,73 euro.

Tag utilizzati:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *