What’s New in Italy
AcquiAmbiente: tra i premiati anche Stefano Benazzo

AcquiAmbiente: tra i premiati anche Stefano Benazzo

Scelti i vincitori della XII edizione. La cerimonia di consegn il 23 giugno a Villa Ottolenghi. L'artista dei relitti conquista un altro riconoscimento

La Giuria del Premio Acqui Ambiente, il più importante premio ambientale non solo nazionale ma europeo, ha scelto i vincitori della XII edizione. La cerimonia di consegna del Premio AcquiAmbiente si terrà domenica 23 giugno, nella cornice di Villa Ottolenghi, a partire dalle 17.

Questa edizione ha voluto premiare quale “Testimone dell’Ambiente” una personalità di rilievo a livello internazionale, particolarmente sensibile al tema dell’ambiente, alla tutela del quale ha dedicato la sua carriera scientifica: Riccardo Petrella. Il professor Riccardo Petrella, nel corso del suo brillante percorso professionale, è stato direttore del Centro di coordinamento di Ricerche economiche e sociali a Vienna e direttore della divisione di Prospettiva e Valutazione della Scienza e della Tecnologia alla Commissione della Comunità Europea a Bruxelles.

Vincitori della XII edizione, per la sezione opere a stampa sono risultati Stefano Benazzo con il

volume Wrecks/Relitti, edito da Skira Editore e Alessandro Rivali con il volume Ho cercato di scrivere Paradiso. Ezra Pound nelle parole della figlia: conversazioni con Mary de Rachewiltz. edito da Mondadori Libri.

Il volume di Stefano Benazzo è un originale libro fotografico dedicato a una straordinaria serie di relitti navali abbandonati da tempo immemorabile nelle spiagge e nelle scogliere un po’ di tutto il mondo. Il più delle volte dimenticati, ma altre volte posti in salvo in vari musei marittimo-navali.

Il libro di Alessandro Rivali, Ho cercato di scrivere Paradiso. Ezra Pound nelle parole della figlia:

conversazioni con Mary de Rachewiltz, è un ritratto inedito del grande poeta del 900 e ci fa scoprire il suo fortissimo amore per la natura. La contemplazione del paesaggio fu per Pound àncora di salvezza nel momento più tragico della sua esistenza, quando fu rinchiuso in una gabbia all’aria aperta nel campo di prigionia. Ma l’omaggio alla bellezza della natura ritorna sempre nei suoi Cantos. Pound descrisse il paesaggio italiano con un’intensità rara: il Tigullio, Sirmione, la laguna di Venezia, le montagne del Tirolo. E criticò senza pietà il capitalismo selvaggio, anche per il suo sfruttamento indiscriminato delle risorse ambientali.

Una premio speciale verrà consegnato a Giulio Cagnucci, Riccardo Nencini, Raj Patel e Jason W. Moore, Flavio Maria Tarolli e Carlo Tosco, Giulio Cagnucci, con il volume ‘Il fantastico mondo degli uccelli. Come cambia la loro vita al mutare delle stagioni’, edito da Biblos.

La serata del 23 giugno sarà condotta da Danilo Poggio, giornalista professionale che collabora per le pagine sociali, economiche e culturali del quotidiano nazionale ‘Avvenire’ ed è membro del Comitato scientifico del master in Comunicazioni Sociali della Facoltà Teologica dell’Italia settentrionale, sede di Torino, oltre ce direttore editoriale di Grp televsione. Per l’occasione, ci sarà un servizio navetta gratuito tra piazza Levi, dove si trova il Municipio, e Villa Ottolenghi, Regione Monterosso.

I Premi Acqui Ambiente e Acqui Storia nella loro storia hanno ottenuto il patrocinio del Presidente della Repubblica Italiana, del presidente del Consiglio, del presidente del Senato, del presidente della Camera dei Deputati, del ministero per i Beni e le Attività Culturali e del ministero dell’Ambiente. Il Premio AcquiAmbiente è realizzato con il supporto della Fondazione Cassa di Risparmio di Torino, della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, della CTE Spa, della dottoressa Alessandra Pater (amministratore delegato delle Terme di Acqui), del Gruppo Benzi.

Nelle passate edizioni il Premio ha annoverato fra i vincitori nomi illustri come Nico Orengo, Stephen J. Gould, il Lama tibetano Gangchen Rimpoce, l’indiano lakota Birgil Kills Straight, Mario Fazio, Reinhold Messner, Vandana Shiva, Carlin Petrini, Augusto Grandi, Mario Tozzi, Folco Quilici, Vittorio Sgarbi, Cristina Gabetti, Elisa Isoardi, Giorgio Tintori, Alberto II di Monaco, Giulio Rapetti Mogol, Michela Vittoria Brambilla, Papa Benedetto XVI, Brando Quilici, Giordano Bruno Guerri, Lorenzo Cappellini, Katia Ricciarelli, Renzo Martinelli, Luca Barbareschi, Fulco Pratesi, Stefano Zecchi, Giorgio Calabrese e tanti altri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *