What’s New in Italy
Travel Appeal: 91,1% degli italiani soddisfatto delle destinazioni culturali del Paese

Travel Appeal: 91,1% degli italiani soddisfatto delle destinazioni culturali del Paese

Il 'sentiment' straniero è pari invece dell'88,6%. Sul podio delle recensioni Uffizi, Venaria Reale e Parco del Valentino di Torino

Il 91,1 per cento dei turisti italiani è soddisfatto delle destinazioni turistico-culturali del nostro Paese. Lo fa sapere ‘Travel appeal’ con il suo primo studio su ‘I luoghi della cultura in Italia’, presentato in occasione dell’undicesima edizione di Bto di Firenze.

L’analisi ha raccolto e monitorato la presenza digitale e il gradimento di tutti i luoghi della cultura italiana, ovvero 6.610 tra musei, attrazioni, parchi, archivi e biblioteche. La soddisfazione è in crescita del’1,7 per cento rispetto al 2017. Il gradimento degli italiani, pari al 92 per cento, è superiore dell’1,8 per cento rispetto al 2017. Gli stranieri arrivano invece all’88,6 per cento, anche in questo caso con un dato in crescita dell’1,5 per cento rispetto a dodici mesi fa.

I luoghi recensiti da podio sono la Galleria degli Uffizi di Firenze. Venaria Reale di Torino e Parco del Valentino di Torino. La Val d’Aosta è però la regione con il ‘sentiment’ dei viaggiatori mediamente più alto (94,2 per cento), in fondo alla classifica ci sono le mete culturali del Veneto (86,9 per cento). In Toscana e nel Lazio si concentra la maggiore percentuale di recensioni in lingua straniera, pari al 60 per cento del totale per entrambe.

Molti ancora sono i siti culturali a non essere sul web. Sul totale di più di 6 mila luoghi, appena il 43 per cento (vale a dire 2.853) è online, l’88 per cento attivo, +8 per cento rispetto allo scorso anno. Mirko Lalli, fondatore di Travel Appeal, spiega: “Il nostro obiettivo è raccogliere questa enorme mole di dati, cercando di fornire indicazioni e informazioni agli operatori della cultura, utili per migliorare l’esperienza dei propri visitatori. Il miglioramento dell’esperienza si rifletterà positivamente sull’intera destinazione”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *