What’s New in Italy
Siccità: emergenza idrica in Italia

Siccità: emergenza idrica in Italia

Durante l'inverno, si è registrato il 30 per cento di precipitazioni in meno pari a 15 miliardi di metri cubi in meno di acqua sulla media stagionale

In Italia è emergenza acqua. In inverno, infatti, si è registrato il 30 per cento in meno di precipitazioni, quantificabile in 15 miliardi di metri cubi in meno di acqua rispetto alla media stagionale. La situazione peggiore è nel Nord, “dove le piogge sono praticamente dimezzate”. L’area più penalizzata il Nord-Ovest, dove si può tranquillamente parlare di siccità ormai.

L’allarme si divide in più punti. Al Nord-Ovest le temperature sono state più alte di 1,2 gradi rispetto alla media: “Il bilancio del primo trimestre è grave come quello del 2017, uno degli anni peggiori del secolo, che ha creato difficoltà ed è costato due miliardi di euro di danni all’agricoltura a causa della siccità che ha tagliato i raccolti delle principali produzioni”. Sono letteralmente compromesse “le riserve nel terreno, l’anomalia climatica ha lasciato senza neve le montagne e a secco invasi, fiumi e laghi”. Il Po è 3,12 metri sotto lo zero idrometrico al Ponte della Becca di Pavia, il lago di Como ha un riempimento del 7,6% con un livello di -27,7 centimetri vicino al record negativo storico del 1958, il Lago Maggiore è riempito per meno di un terzo (29,5%) del suo potenziale, con un livello di appena 8,7 centimetri.

Allarme per le semine di primavera: granoturco, soia, girasole, barbabietole, riso e pomodoro. Servirebbe acqua. A preoccupare pure ortaggi e piante da frutto, fiorite in anticipo a causa delle temperature alte. Ci sono poi gli incendi: “Dove si è appena seminato è stato necessario in molti casi intervenire con grande anticipo con le irrigazioni di soccorso”. Secondo i dati, in Italia,. È divampato più di un incendio al giorno, con 97 roghi dall’inizio dell’anno, per un totale di 2.576 ettari bruciati contro gli appena quattro roghi e 26 ettari dello stesso periodo del 2018.

Tag utilizzati:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *