What’s New in Italy
Paperoni d’Italia: Forbes, in testa Giovanni Ferrero

Paperoni d’Italia: Forbes, in testa Giovanni Ferrero

Nella classifica mondiale, il Re della Nutella è 37esimo. Il secondo italiano è Leonardo Del Vecchio, al terzo posto troviamo Stefano Pessina

I ‘paperoni d’Italia, ossia gli uomini più ricchi. Chi sono? Ogni anno c’è curiosità per capire chi e perché ha avuto un calo o è salito in classifica. Pur se più povero rispetto al 2017, mantiene la prima posizione Giovanni Ferrero, il figlio di Michele, oggi alla guida del colosso della cioccolata che produce la Nutella. Il patrimonio è di 23 miliardi di dollari, meno che l’anno precedente anche a causa degli acquisti fatti oltre oceano.

La classifica è stata stilata, come tradizionalmente, da Forbes. Al secondo posto c’è il patron di Luxottca, Leonardo Del Vecchio (21,2 miliardi di dollari). Sul podio pure Stefano Pessina, fondatore di Alleanza Farmaceutica e oggi ceo della Walgreebs Boots Alliance, leader mondiale nella distribuzione di prodotti speciali dedicati a salute e benessere (11,8 miliardi di dollari il suo patrimonio). Al quarto posto c’è Giorgio Armani, re indiscusso della moda. Secondo la classifica di ‘People With Money, stiamo parlando dello stilista più pagato al mondo nel 2018. Patrimonio di 8,9 miliardi di dollari.

Quinta posizione per Silvio Berlusconi, presenza fissa nelle classifiche di Forbes. Il suo patrimonio ammonterebbe a circa 8 miliardi di dollari. In sesta posizione c’è Massimiliana Landini Aleotti, presidente del gruppo farmaceutico Menarini, dunque ufficialmente la donna più ricca d’Italia con un patrimonio stimato in 7,9 miliardi di dollari. Settimi Augusto e Giorgio Perfetti, padre e figlio, proprietari del brand Perfetti Van Melle, che produce caramelle e dolciumi, con 6,6 miliardi di dollari. All’ottavo posto un’altra coppia, Paolo e Gianfelice Mario Rocca, che guidano insieme il gruppo Techint, fondato dal nonno Agostino, con un patrimonio di 4,9 miliardi di dollari. Al nono posto c’è Giuseppe De’ Longhi, con 4,3 miliardi, decimo il patron di Diesel, Renzo Rosso, con 4,1 miliardi di dollari.

Giova ricordare che il primo italiano in classifica, Ferrero, è solo al 37esimo posto nella graduatoria mondiale stilata da Forbes.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *