What’s New in Italy
Natale al ristorante per 4,7 milioni di italiani

Natale al ristorante per 4,7 milioni di italiani

Più di 500 mila al lavoro in 85.618 esercizi aperti. La spesa sarà di 243 milioni di euro, aumentato i ristoranti attenti a non sprecare le pietanze

A Natale, ci saranno più di 500 mila persone al lavoro, quelle della ristorazione. L’indagine è stata condotta dall’Ufficio Studi di Fipe, la Federazione italiana pubblici esercizi, sulle aperture e le presenze al ristorante in occasione del 25 dicembre.

Saranno 85.618 gli esercizi aperti (72%) che accoglieranno 4,7 milioni di italiani (in lieve diminuzione rispetto al 2017, -2,9%). Spenderanno 243 milioni di euro. Calano i pranzi aziendali, come sottolinea un ristoratore su quattro. Sensibilità anti-sprechi in crescita per i gestori: il 63,5% dei ristoratori ritiene Natale come la giornata in cui le pietanze ordinate e non consumate siano marginali, ma sette su dieci fanno sapere di essere pronti ad accogliere le richieste dei clienti che vorranno portare a casa ciò che non consumano.

“Questi dati confermano che i ristoranti sono protagonisti nella lotta contro lo spreco alimentare e restano un punto di riferimento per la convivialità familiare, sia che si tratti di piccole famiglie che di famiglie numerose. Nel primo caso, la scelta del ristorante è dettata soprattutto dalla voglia di stare in meno alla gente, nel secondo caso dal desiderio di rilassarsi non dovendo pensare a spesa e cucina. Senza trascurare poi che quando si è in tanti, ogni famiglia al ristorante paga per sé” fa sapere Giancarlo Deidda, vice presidente Fipe.

E ancora: Natale 2018 sarà all’insegna del menu all inclusive, con almeno sei portate. Il 51,8% dei ristoranti offrirà menu con bevande incluse (44,3% l’anno scorso), solo il 27,8% proporrà menu con bevande escluse (erano il 29,5%). Il 13,5% dei ristoratori prevede agevolazioni per grandi gruppi o clienti fidelizzati. Nel 37% dei ristoranti mamme e papà avranno menu ad hoc per i più piccoli, con costo di circa la metà del menu per grandi.

E ancora: il 67,9% dei menu sarà tradizionale, il 18,9% con proposte ricercate, l’11,3% a base di pesce, un 9,4% con sola carne. In media si spenderanno 30 euro a persona nel 20,9% dei ristoranti, 50 euro nel 51,2% degli esercizi. Sono ancora pochi i ristoranti attrezzati per agevolare le persone con disabilità che vogliono fare ordinazioni: appena il 9,8% usa menu appositi, il 2% dispone di menu in alfabeto braille, il 7,8% di un menu vocale. Appena il 13% dei ristoranti dichiara di non ricorrere a Facebook o ad altri social per promuovere l’attività. L’84,9% utilizza proprio il canale di Zuckerberg, il 62,3% lo utilizzerà anche per proporre il pranzo di Natale.

Tag utilizzati:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *