What’s New in Italy
Spumante italiano: è record di export

Spumante italiano: è record di export

Più 13 per cento nel 2018, record annuale di vendite all'estero per un valore superiore a 1,5 miliardi di euro: lo riferisce Coldiretti su dati Istat

Record storico di brindisi made in Italy per Natale e Capodanno 2018: +13 per cento nel valore delle esportazioni. Insomma, lo spumante tricolore sta invadendo le tavole internazionali. Lo riferisce la Coldiretti, secondo cui a fine anno si raggiungerà per la prima volta il record annuale delle vendite all’estero per un valore superiore a 1,5 miliardi di euro, sulla base delle spedizioni registrate dall’Istat nei primi nove mesi dell’anno.

Nel nostro Paese, lo spumante resta uno degli acquisti irrinunciabili per le feste, ma anche oltre confine non sono mai state richieste così tante bollicine nostrane. Lo champagne francese deve alzare bandiera bianca, anche se in media i prezzi di acquisto sono superiori rispetto allo spumante italiano.

Sono gli inglesi i più appassionato al nostro spumante, per niente scoraggiati dalla Brexit. Nel 2018 questo è il primo mercato di sbocco per l’Italia a livello di Prosecco e non solo. Registriamo +5% di export nel Regno Unito, gli Stati Uniti – pur facendo un salto in avanti del 13% – restano secondi. A seguire la Germania, che segna una crescita del 6%. Prosecco, Asti e Franciacorta sono i preferiti fuori dall’Italia. E proprio in Francia registriamo un +21% che sa di vittoria del Tour de France da parte di un ciclista italiano. Non disdegnano lo spumante italiano neanche in Russia, tutt’altro: +21%, nonostante le tensioni e l’embargo su vari prodotti enogastronomici Made in Italy. Aumenti in doppia cifra in Giappone, +18%.

Contemporaneamente all’aumento dell’export, cresce l’imitazione del Made in Italy. In Europa si trovano Kressecco, Meer-Secco. Nei pub inglesi vende addirittura alla spina, come la birra. All’estero finiscono più di 500 milioni di bottiglie, conclude la Coldiretti, pari al 70% della produzione nazionale che dovrebbe toccare i 700 milioni di bottiglie nel 2018.

Tag utilizzati:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *