What’s New in Italy
Tredicesime: 4 su 10 per pagare le tasse

Tredicesime: 4 su 10 per pagare le tasse

La mensiltà aggiuntiva arriva proprio in prossimità della scadenza della seconda rata Imu/Tasi e della Tari. Il 35% la userà per i regali di Natale

La gioia per l’arrivo delle ‘tredicesime’ sarà smorzata, nel 40% dei casi, dal fatto che verranno destinate al pagamento di tasse, mutui, rate e bollette. Resta però un buon 35% che destinerà la mensilità aggiuntiva ai regali di Natale. Emerge da uno studio Coldiretti/Ixè su come si comporteranno i 34 milioni di italiani che riceveranno la tredicesima proprio in prossimità della scadenza della seconda rata di Imu/Tasi (17 dicembre) e della Tari.

Complessivamente, verranno elargiti 43 miliardi di euro di tredicesime, senza considerare le tasse. “Un’importante iniezione di liquidità per le famiglie in prossimità delle Feste. Da segnalare che quest’anno il 19% di chi la riceverà, ha deciso di destinarla al risparmio di fronte alle incertezze sul futuro”. Quest’anno, per le festività di Natale, le famiglie italiane spenderanno in media 541 euro: 40% per i regali, 26% per il cibo, 22% per i viaggi, 12% per divertimenti vari (secondo Deloitte). Siamo quarti tra i Paesi che spendono di più per Natale, davanti ci sono Gran Bretagna (646 euro), Spagna (600) e Austria (542).

“Si conferma una spinta verso verso regali utili e all’interno della famiglia, tra i parenti e gli amici si preferisce scegliere oggetti o servizi a cui non è stato possibile accedere durante l’anno. Tra i regali più gettonati ci sono tecnologia, abbigliamenti, libri, prodotti di bellezza e l’enogastronomia”. Il 40% degli italiani ha acquistato o acquisterà i regali online, con un aumento del 4% rispetto all’anno scorso.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *