What’s New in Italy
Facebook: pace con il fisco italiano da oltre 100 milioni di euro

Facebook: pace con il fisco italiano da oltre 100 milioni di euro

Accordo sottoscritto con l'Agenzia delle Entrate, che pone fine a controversie che riguardavano il periodo tra il 2010 e il 2016

Una pace costosa, ma pure sempre una pace. Facebook Italy pagherà all’Agenzia delle Entrate più di 100 milioni di euro; in cambio, la Guardia di finanza sospenderà gli accertamenti e si chiuderanno le controversie con il fisco italiano. Il gruppo ha firmato un accertamento con adesione a proposito del periodo 2010-2016. Come ha spiegato in una nota l’Agenzia delle Entrate: “Il percorso di definizione si è basato su una parziale configurazione delle contestazioni iniziali”.

Le indagini erano coordinate dalla Procura della Repubblica di Milano. Ancora l’Agenzia delle Entrate: “Non ci sono riduzioni degli importi contestati”. Da parte di Facebook, una dichiarazione distensiva: “Abbiamo raggiunto un accordo con l’Agenzia delle Entrate per definire l’accertamento in corso. Agiamo in conformità alle leggi locali in Italia e in tutti i Paesi in cui operiamo e continueremo a collaborare con tutte le autorità italiane. Siamo orgogliosi del nostro impegno verso l’Italia a sostegno della crescita delle imprese locali e dell’ecosistema digitale nel suo complesso”.

Facebook non è il primo colosso ad arrivare a un accordo con il fisco. In precedenza è toccato ad Apple, che ha concordato il pagamento di 318 milioni di euro per il periodo 2009 – 2013 (accordo raggiunto nel dicembre del 2015), poi Google, di 306 milioni di euro per il periodo 2002 – 2015 (accordo sottoscritto nel maggio del 2018), quindi ad Amazon, di 100 milioni di euro per il periodo che va da dal 2011 al 2015 (firme nel dicembre del 2017). Adesso è la volta di Facebook.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *