What’s New in Italy
‘Breakfast made in Italy’: Cna a Dubai

‘Breakfast made in Italy’: Cna a Dubai

Sono 32 i marchi italiani presenti, che offrono non solo i prodotti nostrani, ma mostrano anche come offrirli alla clientela internazionale

Cna negli Emirati Arabi Uniti con il progetto ‘Breakfast made in Italy’. Ossia, la presentazione ai mercati stranieri di una filiera integrata per la prima colazione. Cna si presenta in occasione della kermesse ‘The Speciality Food Festival’. E non porta solo i prodotti da tavola tipicamente italiani per la colazione del mattino, ma presenta anche il modo di offrirli alla clientela internazionale.

Lo spazio espositivo, creato proprio da Cna e con il contributo del ministero dello Sviluppo economico e di ICE-Agenzia, è al World Trade Center di Dubai. Qui si potranno esplorare i prodotti delle imprese che hanno deciso di partecipare: dal food all’arredo, dalle attrezzature al packaging. Ci sarà anche un servizio di informazione e formazione per dare agli operatori internazionali che parteciperanno tutto ciò di cui hanno bisogno, dai prodotti italiani alle condizioni migliori per portarli in tavola.

In occasione dell’apertura della manifestazione, c’è stata la visita dell’ambasciatore italiano negli Emirati Arabi Uniti, Liborio Stellino, insieme ad Antonio Franceschini, responsabile Ufficio promozione e mercato internazionale Cna, e a Roberto Corbelli, curatore di ‘Breakfast made in Italy”. Trentadue i marchi che, dal 30 ottobre al 1° novembre, hanno garantito la loro presenza a Dubai.

Il progetto ‘Breakfast made in Italy’, nel 2018, è già stato presentato al Sia Guest di Rimini. Avviato nel 2016, quest’anno ha visto oltre alla collaborazione forte di Mise e Ice Agenzia anche la presenza di Ieg (Italian Exhibition Group). Si cresce, insomma, sempre nel nome del made in Italy.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *