What’s New in Italy
Alexa Amazon: la nuova assistente vocale arriva in Italia

Alexa Amazon: la nuova assistente vocale arriva in Italia

Attenta alla privacy, può assoggettare alla sua volontà un'intera casa, conosce i dialetti e le espressioni dialettali, ha ricevuto 500 mila richieste di matrimonio

Si chiama Alexa, è la nuova assistente virtuale e vocale di Amazon, arriva oggi in Italia. Attraverso quattro prodotti: Amazon Echo, Echo Plus, Echo Dot ed Echo Spot. Voce femminile, ha già ricevuto mezzo milione di proposte di matrimonio. Michele Butti, direttore di Alexa International, spiega: “Non è un prodotto americano che abbiamo adattato all’Italia. L’abbiamo costruita partendo da zero per rendere omaggio alla lingua, consentendo ai clienti di chiedere in modo semplice di ascoltare musica, conoscere meteo e notizie, controllare la propria smart home, gestire l’agenda di famiglia, avere idee su cosa cucinare per il pranzo domenicale e tanto altro”.

Attenzione, però, perché Alexa ha anche una sua personalità e pure opinioni. Dà un buongiorno che mette allegria, non ripete mai ciò che le hai domandato, conosce le nostre usanze locali (tipo la Befana), capisce immediatamente se stiamo parlando di un libro o di un film. Sono stati alcuni ingegneri di Torino, che lavorano nel centro di ricerca di Amazon, a insegnare lingua, tradizioni e costumi. E a essere pure gentile, si direbbe. Alexa capisce pure inflessioni dialettali, modi di dire e accenti. A loro volta, sono stati gli utenti a dare feedback esatti agli ingegneri. L’articolo davanti al nome proprio, tipico del Nord Italia, non è un mistero per l’assistente vocale di Amazon, tanto per fare un esempio. Se diciamo ‘spengere’, capisce senza problemi. Ha qualche problema in più sulle domande troppo complesse, al contrario dello speaker di Google che può contare su diversi servizi a supporto (mappe, agenda, calendario, motore di ricerca).

Alexa rispetta la privacy. Ascolta tutto, ma registra sul cloud di Amazon quello che le diciamo solo se prima abbiamo pronunciato il suo nome. “Il cliente, in qualunque momento, può cancellare quello che diciamo all’intelligenza del nostro assistente, una frase alla volta o tutte insieme”. C’è poi il bottone ‘mute’ che disattiva i microfoni. Si può impostare pure ‘routine’ sull’app: in questo caso, Alexa spegnerà le luci alle 6 o alle 22. Il comando ‘Alexa, buonanotte’ spegnerà le luci e riprodurrà suoni che concilino il sonno. La mattina si può programmare il risveglio con un semplice buongiorno, leggendo gli appuntamenti della giornata o magari le notizie di un quotidiano.

L’assistente Amazon è dotato di sette microfoni, sei sul lato e uno al centro. Per l’audio, si utilizza la tecnologia beamforming che combina i segnali dei vari microfoni annullando il rumore, il riverbero, la musica in riproduzione, le conversazioni di sottofondo. Con Echo, è possibile pure ascoltare musica in streaming. Alexa sarà in grado di assoggettare ai suoi comandi l’intera casa: tv, lampadine, serrature, interruttori a muro, prese compatibili. I prodotti Alexa si connettono tra loro.

 

Tag utilizzati:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *