What’s New in Italy
Musei italiani: un’intera settimana gratuita

Musei italiani: un’intera settimana gratuita

Il ministro Bonisoli annuncia le novità: ingresso gratis dal 5 al 10 marzo e, dal 2019, agevolazioni per gli under 25. Non solo: domeniche ancora gratuite, ecco quando

Musei gratis per tutti dal 5 al 10 marzo del 2019. Non solo: alcune domeniche gratuite resteranno. Fa parzialmente marcia indietro, dopo l’annuncio di qualche mese fa, il ministro dei Beni culturali Alberto Bonisoli, parlando al Circo Massimo davanti alla platea di Italia 5 Stelle: “Una parte delle domeniche gratuite rimarrà e verrà introdotta una settimana interamente gratuita, sarà dal 5 al 10 marzo dell’anno massimo e si potrà entrare nei musei senza spendere un euro”.

Qualcuno potrebbe parlare di ‘toppa’, ma è sempre meglio di niente. Il settore soffre pure per il poco personale, ma Bonisoli rassicura anche su questo versante: “Il ministero ha poco personale, negli scorsi anni c’è stata una miopia scandalosa. È stata sostituita una persona ogni cinque pensionamenti. Persone bravissime, ma non sono abbastanza. Facciamo fatica a tenere aperti i musei, è un problema serio”. Ecco perché, “nella Manovra economica, c’è un piano straordinario di quattromila assunzioni”.

Il personale verrà assunto “per concorso”. Bonisoli sbotta: “Sono stufo di chi entra nell’amministrazione dello Stato dalla porta di servizio”. Ma le novità che riguardano i musei non finiscono qui. Specifica ancora meglio il ministro: “Quali saranno le domeniche gratuite? Le prime del mese, nel periodo di bassa stagione, da ottobre a marzo. La settimana intera gratis inizierà il martedì per finire la domenica”. Ogni direttore potrà gestire otto giornate gratuite in più e in molti hanno già fatto sapere che le utilizzeranno in alta stagione: “E a me va benissimo. Vuol dire che in certe città si ritiene che questa sia la formula più interessante. Ogni direttore potrà cucirsi addosso la formula migliore che gli consenta di massimizzare i visitatori e avere un ritorno economico in base a necessità e flussi turistici. Anche suddividendo le giornate in fasce orarie”.

Infine, ci saranno agevolazioni: “Dal 2019, tutti gli under 25, italiani e stranieri, pagheranno solo due euro d’ingresso. L’idea è venuta dalla base, dai direttori dei musei. Ci saranno numerose opportunità anche per gli anziani, per gli interi nuclei familiari”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *