What’s New in Italy
Melegatti salva all’ultimo istante

Melegatti salva all’ultimo istante

La storia azienda veneta produttrice di pandori è stata rilevata per 13,5 milioni di euro dalla Spezzapria, che ha rilevato sia il marchio sia lo stabilimento produttivo

All’ultimo istante, Melegatti è stata salvata dal crac finanziario. L’azienda produttrice di pandori, dichiarata fallita lo scorso 29 maggio, è stata infatti rilevata dalla famiglia Spezzapria, che controlla Forgital Group, industria che si occupa di forgiatura dei metalli con sede a Seghe (Vicenza) per 13,5 milioni di euro. Il Tribunale di Verona ha accettato l’offerta.

Un’ottima notizia dunque per l’imprenditoria italiana. Denis Moro, il manager che per conto dell’impresa acquirente ha ricevuto dal Tribunale veronese la definitiva aggiudicazione della Melegatti, ha detto: “Rilanceremo il brand e riapriremo lo stabilimento. Da oggi lavoreremo per realizzare la squadra necessaria a rilanciare uno dei marchi più importanti dell’alimentare italiano e per riaprire lo stabilimento produttivo. Finalmente recuperiamo uno dei brand che ha reso grande la nostra terra e che ha contribuito alla convivialità delle famiglie italiane per più di 120 anni”.

Soddisfatte anche le istituzioni, a cominciare dal governatore del Veneto Luca Zaia: “Per molto più di un secolo, la Melegatti ha contribuito a scrivere la storia delle produzioni dolciarie venete e veronesi. La notizia che potrà continuare a farlo è la più bella che ci si potesse attendere, prima di tutto per chi ci lavora. Bella notizia anche perché sono stati acquistati sia il brand sia lo stabilimento produttivo, segnale chiaro che si è di fronte a una prospettiva seria di sviluppo aziendale, territoriale e occupazionale”.

Tag utilizzati:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *