What’s New in Italy
Città sportive d’Italia: Trieste conferma il primato

Città sportive d’Italia: Trieste conferma il primato

Sul podio salgono anche Trento e la sorprendente Cagliari. Fa male il Sud d'Italia, che conferma carenze infrastrutturali e, di conseguenza, dei praticanti

Trieste è sempre la città più a misura di sportivo d’Italia: lo sentenzia Il Sole24Ore nell’indagine curata da Clas-PTS Group. Le 107 province italiane sono state esaminate secondo trenta indicatori, di cui tre di carattere generale (i tesserati) e gli altri divisi tra sport di squadra, sport individuali, sport e società. Il tutto viene poi messo in relazione con i residenti e con l’estensione delle singole aree.

Trieste primeggia in particolare per numero di praticanti, per sport d’acqua (vela, sci nautico, canottaggio e canoa), nello sport al femmine. Su 30 classifiche, la città giuliana finisce tra le prime cinque addirittura in 13. Applausi, naturalmente. La seconda posizione va a Trento, nove volte tra le prime cinque e in testa all’albo d’oro dell’Indice di Sportività, avendo trionfato in quattro edizioni su 12 (2007, 2011, 2014 e 2016).

Al terzo posto bell’exploit per Cagliari, anche se la provincia sarda già in passato aveva trovato posto nelle magnifiche dieci. Gli sport di squadra e la diffusione della pratica (numero di società dilettantistiche, numero di tesserati, diffusione tra bambini e donne) sono il piatto forte del capoluogo isolano. Si confermano tra i primi 10 anche Livorno, Firenze, Macerata, Genova, Bologna e Lecco. Piacevoli nuove entrate Rimini e Cagliari. Gli ultimi 18 posti sono occupati tutti da città del Sud; solo Potenza riesce a emergere in una classifica, ottenendo il secondo posto per gli sport dilettantistici.

L’Abruzzo piazza due città nella parte alta: Pescara al 41° esimo posto e Teramo al 50°. Poi troviamo il 64° posto di Messina e l’86° di Crotone.

Tag utilizzati:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *