What’s New in Italy
Concorso per presidi: uno su quattro supera la prima prova

Concorso per presidi: uno su quattro supera la prima prova

Sondaggio ufficioso parla del 25% di candidati che avrebbe superato lo scritto, ossia 8.500 sui circa 35 mila aspiranti dirigenti scolastici. Test troppo nozionistico?

Appena il 25 per cento degli aspiranti dirigenti scolastici avrebbe superato la prima prova scritta del concorso. Sarebbero dunque 8.500 coloro che potrebbero proseguire nell’iter. Secondo un sondaggio ufficioso. Ad affrontare il mega concorso sono stati in 35 mila circa per i poco più di 2.400 posti a disposizione.

L’età media dei partecipanti al concorso è stata di 49 anni, il 73 per cento donne. Sono state 1.984 le aule per rispondere a 100 domande a risposta multipla in 100 minuti. Alla fine del test, grazie al sistema computerizzato, ogni candidato ha potuto scoprire se era passato e che punteggio aveva ottenuto. Per superare la prima prova, bisognava raggiungere almeno gli 80 punti.

Molti dei candidati hanno criticato la prova, giudicata troppo nozionistica: “C’erano alcune domande troppo generiche e fuori contesto, come quella sul bilancio dello Stato e il conto integrato, l’usucapione e l’assicurazione”. Antonello Giannelli, presidente dell’Associazione nazionale presidi, ha commentato: “Se dovessimo preparare noi le domande, agiremmo in modo un po’ diverso. Proporremmo quesiti più legati al mondo della scuola. Invece, sono prevalse nozioni teoriche che non hanno molto a che fare con la realtà. Comunque, sono stati posti quesiti a livello culturale, poi chi ne sa di più memorizza meglio”. Se i sondaggi dicono il vero, una prima enorme scrematura è già stata fatta. Chi resta in ‘gara, può ritenersi già fortunato. E aspettare le prossime prove per un iter che dura circa un anno.

Tag utilizzati:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *