What’s New in Italy
Dazi Usa: a rischio export Made in Italy per 4,1 miliardi

Dazi Usa: a rischio export Made in Italy per 4,1 miliardi

La denuncia della Coldiretti dopo le tariffe antidumping e antisussidio nei confronti delle olive spagnole

Nel 2017 gli Stati Uniti sono stati per l’agroalimentare il mercato extraeuropeo più importante per il Made in Italy (nel 2017 la crescita dell’export è stata del 6% per un totale pari a circa 4,1 miliardi di euro) e si collocano al terzo posto dietro a Germania e Francia. Vino, olio, formaggi e pasta i prodotti più gettonati.

Una situazione che però, secondo Coldiretti, viene messa a rischio dalla decisione della Commissione commercio internazionale degli Usa di confermare tariffe provvisorie antidumping e antisussidio nei confronti delle olive mature della Spagna perché danneggiano l’industria statunitense. Una decisione, partita con il reclamo di alcuni produttori di olive americani, che “mette sotto accusa il sistema di aiuti europei all’agricoltura e con esso, di fatto, una larga parte delle esportazioni agro-alimentari dell’Unione Europea”.

“Viene messo nel mirino statunitense – afferma Coldiretti – il sistema di aiuti europei all’agricoltura, costituendo un pericoloso precedente per futuri attacchi alla Politica Agricola Comunitaria e agli aiuti disaccoppiati alla produzione che rientrano a tutti gli effetti nella cosiddetta ‘scatola verde’, regolata dalla normativa della Wto (Organizzazione mondiale del commercio), riguardante tutti i trasferimenti pubblici al settore agricolo che non distorcono gli scambi commerciali”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *