What’s New in Italy
Listeria nei prodotti surgelati: Coldiretti, niente allarmismi

Listeria nei prodotti surgelati: Coldiretti, niente allarmismi

Alcuni precedenti non fanno ben sperare, ma Coldiretti dice: "Si sta facendo tutto il possibile per evitare di penalizzare un intero comparto economico"

Niente allarmismi sulla listeria. Lo fa presente Coldiretti. In Italia, nel 2017, sono stati consumati 402,5 milioni di chili di vegetali surgelati, +1,8 per cento rispetto all’anno prima. In particolare grazie a zuppe, passati e minestroni. Coldiretti sottolinea l’importanza delle misure precauzionali adottate, con il ritiro nel nostro e in altri Paesi europei, di prodotti alimentari surgelati a seguito del possibile rischio di contaminazione da Listeria monocytogenes.

Si teme una nuova psicosi che potrebbe far crollare i consumi. “Dalla mucca pazza del 2001 alla carne alla diossina nel Nord Europa del 2008, dal latte alla melamina cinese (2008) alla mozzarella blu (2010), fino alle polpette con carne di cavallo spacciata per manzo (2013), venduta in tutta Europa, con la globalizzazione degli scambi commerciali gli allarmi si diffondono rapidamente nei diversi Paesi, con pericolose conseguenze per la salute dei cittadini, ma anche sul piano economico per gli effetti sui consumi, poiché non si riesce a confinare l’emergenza anche per le logiche produttive e commerciali”.

Per quanto riguarda la listeria, il rischio contaminazione riguarderebbe alcune confezioni vendute di un noto brand, dopo che l’azienda ha ricevuto la segnalazione da Greenyard, impresa belga, su una possibile contaminazione dovuta a verdure e mais prodotti in uno stabilimento ungherese. Greenyard ha annunciato il ritiro anche di prodotti surgelati con un altro marchio e venduti in Sicilia, in alcuni punti vendita.

Si sta facendo, insomma, tutto il possibile per evitare una nuova psicosi che penalizzerebbe tutto il comparto, facendo perdere anche posti di lavoro.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *