What’s New in Italy
Esame di maturità 2018: la dieta della Coldiretti

Esame di maturità 2018: la dieta della Coldiretti

No al caffè, ai salatini e alla patatine nel sacchetto, sì ai legumi, al latte caldo e alle tisane rilassanti. Ecco come alimentarsi durante gli esami per il diploma

Coldiretti ha stilato una dieta antiflop per gli esami di maturità, che cominciano domani per mezzo milione di studenti con la prova di Italiano. Partiamo da un consiglio: non abusate di caffè, provoca eccitazione, ansia e insonnia. Si perdono concentrazione e serenità, le due cose che più servono per superare brillantemente l’esame. Sì, invece, alla frutta, che aiuta a rilassarsi e combatte pure il caldo mentre si studia.

Altri alimenti di cui non si dovrebbe fare a meno sono pane, pasta o riso, lattuga, radicchio, cipolla, formaggi freschi, yogurt, uova bollite, latte caldo, frutta dolce e infusi al miele. Aiutano il sonno e il rilassamento. Il cibo-spazzatura conservatelo per dopo gli esami: dunque niente patatine in sacchetto, salatini e cioccolata. “E’ necessario cercare di riposare adeguatamente, facendo attenzione a cosa si mangia, evitando il digiuno e gli eccessi, in particolare i cibi pesanti e con sostanze eccitanti”. Out, tra i condimenti, cibi con sodio in eccesso (curry, pepe, paprika e troppo sale). E pure il dado da cucina.

Lontani da voi pure i cibi in scatola (eccesso di sodio e di conservanti). Da preferire quelli che hanno il triptofano, amminoacido che favorisce la sintesi della serotonina, neuromediatore del benessere e neurotrasmettitore cerebrale che stimola il rilassamento. La serotonina sale consumando alimenti con zuccheri semplici come la frutta dolce di stagione. Effetti positivi, di sera, si hanno anche con i legumi, le uova bollite, la carne, il pesce e i formaggi freschi. Tra le verdure, lattuga sopra a tutti, poi cipolla e aglio: hanno qualità sedative e dunque favoriscono una buona dormita.

Prima di andare a letto, un bicchiere di latte caldo diminuisce l’acidità gastrica (che può interrompere il sonno), fa entrare in circolo – durante la digestione – elementi che favoriscono il sonno. “Un buon dolcetto di incoraggiamento ricco di carboidrati semplici ha un’azione positiva di antistress”. Così come infusi e tisane dolcificati con miele. Distendono la mente, danno una sensazione di piacere e rendono più facile rispondere alle domande degli esaminatori.

Tag utilizzati:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *