What’s New in Italy
Contraffazione: Moncalvo, “Al G7 non solo dazi, attenzione anche all’identità nazionale”

Contraffazione: Moncalvo, “Al G7 non solo dazi, attenzione anche all’identità nazionale”

Il falso Made in Italy agroalimentare vale oltre 100 miliardi

Non solo attenzione ai dazi al G7 ma anche al “rispetto dell’identità territoriale”. E’ quanto si augura il presidente della Coldiretti, Roberto Moncalvo. Solo in questo modo, infatti, si possono “fermare gli oltre 100 miliardi di falso Made in Italy agroalimentare presenti nei diversi continenti”. Moncalvo che sottolinea inoltre come “un commercio è veramente equo se si rispettano le stesse regole sul piano ambientale, della tutela sociale dei lavoratori, della sicurezza dei cittadini e soprattutto della tutela dell’identità”.

La Coldiretti ricorda come nell’ultimo decennio il falso Made in Italy – reso possibile grazie a un utilizzo improprio di parole, colori, località, immagini, denominazioni e ricette che si richiamano all’Italia ma che nulla hanno a che fare con prodotti italiani – è cresciuto 70%. Una situazione resa ancora più preoccupante, afferma la Coldiretti, dalla “nuova stagione degli accordi commerciali bilaterali inaugurata con il Canada (Ceta) che per la prima volta nella storia l’Unione Europea legittima in un trattato internazionale la pirateria alimentare a danno dei prodotti Made in Italy più prestigiosi, accordando esplicitamente il via libera alle imitazioni che sfruttano i nomi delle tipicità nazionali”. Una situazione che ha fatto da apripista per i successivi accordi con Giappone, Singapore e Messico e che preoccupa per quelli con i Paesi del Sud America (Mercosur) dove, sottolinea la Coldiretti, “la produzione locale del ‘falso’ è tra i più fiorenti del mondo”.

“All’estero – ricorda ancora Moncalvo – sono falsi più di due prodotti alimentari di tipo italiano su tre e le esportazioni di prodotti agroalimentari tricolori potrebbero più che triplicare se venisse uno stop alla contraffazione alimentare internazionale, con l’Italia che ha raggiunto nel 2017 il record dell’export agroalimentare con un valore di 41,03 miliardi”.

Tag utilizzati:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *