What’s New in Italy
Pausa caffè: 14 i secondi decisivi al distributore automatico

Pausa caffè: 14 i secondi decisivi al distributore automatico

Tanto il tempo per la scelta alla macchinetta dopo il quale cala il desiderio

Lo scorso anno gli italiani (25 milioni) hanno effettuato 11 miliardi di consumazioni ai distributori di cibi e bevande. Una soluzione comoda, soprattutto quando si è in ufficio, ma la cui attrattività è molto labile: bastano infatti 14 secondi affinché la voglia di un caffè o di una qualsiasi altra bevanda passi. A dimostrarlo un esperimento condotto dall’Università Politecnica delle Marche e Confida (Associazione italiana della distribuzione automatica).

Analizzando il comportamento dei consumatori in quattro luoghi pubblici (università, ospedale, area self service, azienda) si è visto come l’acquisto (nel 90,1% dei casi si tratta di un unico prodotto) avvenga soprattutto nei primi 5 secondi (32%) mentre è raro passato il minuto (2%). Ad incidere sul buon esito dell’acquisto è anche la cura del distributore: in presenza di scoparti vuoti nel 43% dei casi il consumatore vi rinuncia.

Maggiore appeal riscuotono le macchinette hi-tech (+23%), provviste di pagamento cashless, schermi touch che permettono di mixare gli ingredienti secondo i propri gusti e possibilità di controllo in remoto per essere sempre certi della fornitura e del corretto funzionamento.

Macchinette di ultima generazione e interconnesse per installare le quali il ministero dello Sviluppo Economico ha previsto con il piano Impresa 4.0 un ammortamento del 250%.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *