What’s New in Italy
Biennale dell’Architettura di Venezia: l’evento

Biennale dell’Architettura di Venezia: l’evento

Fino al 25 novembre si può visitare la Mostra internazionale: sono 63 i Paesi che partecipano, c'è la prima volta pure per la Santa Sede. Il tema è il Free Space

Inizia oggi la Biennale di Architettura di Venezia. Un vero e proprio evento. La 16esima edizione che, tra le novità, vede la presenza del Vaticano. Il tema scelto per il 2018 è ‘Free Space’. C’è tempo per visitarla fino al prossimo 25 novembre. In totale, sono 63 i Paesi che portano qualche lavoro da vedere. Tutti concentrati tra i Giardini e l’Arsenale e nel centro storico della città lagunare e scelto dalle curatrici Yvonne Farrell e Shelly McNamara.

Il presidente della Biennale Paolo Baratta così parla di questa edizione, particolarmente attesa: “Promuoviamo il desiderio di architettura”. Ogni partecipante è chiamato a interpretare lo spazio pubblico come luogo libero, aperto a tutti. E così, per la prima volta, il corridoio centrale delle Corderie è completamente sgombro, con in terra una grafica che misura lo spazio metro per metro. Il visitatore è così subito sicuro e consapevole delle distanze, dello spazio appunto. Per chi è abituato a venire alla Biennale di Architettura, pure la visione del padiglione centrale sarà particolare: sono stati aperti i grandi lucernari delle sale, così la luce naturale entra a invade ogni stanza.

Le due curatrici, che però ci tengono a precisare di essere prima di tutto architetti, dicono: “Anche gli edifici della Biennale sono partecipanti di questa mostra”. Niente effetti speciali, in verità pure criticati da Baratta: “Hanno fatto tanti danno per troppi anni”.

Sono 71 i partecipanti all’edizione 2018. Affiancati da due sezioni speciali: la prima, con 16 partecipanti, si chiama Close Encounter, meetings with remarkable projects (lavori che nascono da riflessioni su progetti noti del passato); la seconda, con 13, si chiama The Practice of Teaching (raccoglie lavori sviluppati nell’amito dell’insegnamento). Sei i Paesi presenti per la prima volta: oltre al Vaticano, si tratta di Antigua & Barbuda, Arabia Saudita, Guatemala, Libano e Pakistan. Il Padiglione Italia si trova alle Tese delle Vergini, in Arsenale, è promosso dal ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, direzione generale arte e architettura contemporanee e periferie urbane. Il curatore è Mario Cucinella, il titolo è ‘Arcipelago Italia).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *