What’s New in Italy
Mercato Fivi: reso omaggio a Ermanno Olmi

Mercato Fivi: reso omaggio a Ermanno Olmi

Un successo la seconda edizione a Roma: proiettato il film documentario del regista recentemente scomparso, Rupi del vino, sulla viticoltura eroica delle alture

È stato un successo il Mercato Fivi, a Roma, che ha visto la sua seconda edizione svolgersi sabato 19 e domenica 20 maggio al teatro 10 di Cinecittà. Qui 200 Vignaioli Indipendenti hanno fatto conoscere vini e storie alla platea. I due giorni sono serviti pure a rendere omaggio al grande regista Ermanno Olmi: su un maxi schermo è stato trasmesso Rupi del vino, film documentario sulla Valtellina e sulla viticoltura di montagna che qui si pratica. Una pellicola girata nel 2009 e che racconta le difficoltà quotidiane di chi coltiva vigne su territori impervi e scoscesi, che spesso devono essere lavorati completamente a mano, senza ausilio di macchine. Un doveroso omaggio al regista da parte della Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti.

Un film che mostra la lunga preparazione di vigneti e terreno, la costruzione dei muri a secco per i terrazzamenti. Olmi rende merito alla viticoltura eroica, l’esempio di un rapporto assolutamente positivo tra uomo e ambiente circostante.

Gaetano Morella, vice presidente della Fivi, dice: “A tutt’oggi, la viticoltura eroica e il recupero dei vigneti storici sono tra gli aspetti centrali nell’istanza sulla tutela del vigneto che Fivi sta portando avanti. Nelle aree dove la viticoltura eroica è praticata, i piccoli vigneti sotto i mille metri quadrati, esclusi dal censimento lanciato dal Mipaaf perché considerati per uso personale, sono un patrimonio enorme che va preservato e tutelato. Il pericolo è che vadano abbandonati o espiantati e che si perda l’ultima testimonianza di varietà genetiche e di pratiche di colture ormai dismesse, ma importantissime per queste realtà”.

La Fivi propone che che si faccia una mappatura di questi vigneti, indipendentemente dalla loro estensione, in modo da garantirne la sopravvivenza.

Tag utilizzati:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *