What’s New in Italy
Debito pubblico italiano: torna a salire, 2.302,3 miliardi

Debito pubblico italiano: torna a salire, 2.302,3 miliardi

L'incremento è dovuto al fabbisogno delle amministrazioni pubbliche (20,1 miliardi), in parte compensate dalla diminuzione delle disponibilità liquide del Tesoro

Nuovo rialzo per il debito pubblico italiano, in una marcia che pare inarrestabile. Nel mese di marzo, infatti, è aumentato di ulteriori 15,9 miliardi rispetto a febbraio, arrivando a quota 2.302,3 miliardi. L’incremento è dovuto al fabbisogno delle amministrazioni pubbliche (20,1 miliardi), compensato parzialmente dalla diminuzione delle disponibilità liquide del Tesoro.

Lo ha comunicato oggi la Banca d’Italia nel fascicolo ‘Finanza pubblica, fabbisogno e debito’. Il record era stato però toccato nel mese di luglio dello scorso anno, sempre oltre quota 2.300 miliardi (2.308 per la precisione). Il conto corrente centrale ha perso 3,5 miliardi, ora è a quota 44,8 mentre a marzo del 2017 era a 54,6 miliardi.

Palazzo Koch segnala che il debito delle amministrazioni centrali è aumentato di 16 miliardi, quello delle amministrazioni locali è diminuito di 0,1 miliardi. Il debito degli enti previdenziali è rimasto grosso modo allo stesso livello. Il Bollettino fa sapere poi che a marzo le entrate tributarie centralizzate nel bilancio dello Stato sono state pari a 28,5 miliardi, invariate rispetto allo stesso mese del 2017; nel primo trimestre del 2018, dice Bankitalia, le entrate tributarie sono state di 91,7 miliardi, sostanzialmente stabili rispetto allo stesso periodo del 2017. Al netto di alcune disomogeneità contabili, si può stimare che le entrate tributarie siano aumentate.

Poche ore prima delle comunicazioni da parte della Banca centrale italiana, dalle colonne di Politico il vicepresidente della Commissione dell’Unione Europea, Valdis Dombrovski, aveva parlato della necessità italiana di ridurre il debito.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *