What’s New in Italy
Trimestrale Ferrari: risultati incredibili

Trimestrale Ferrari: risultati incredibili

Il presidente e ad Sergio Marchionne ha presentato i primi tre mesi del 2018 in conference call con gli analisti: volano le vendite delle 12 cilindri (812 Superfast in particolare)

La Ferrari non sta andando bene solo in pista (è in testa in Formula Uno nella classifica costruttori), ma anche fuori. Lo ha confermato Sergio Marchionne nella conference call con gli azionisti in cui ha presentato la trimestrale del gruppo di Maranello. “I primi tre mesi dell’anno sono stati incredibili”. Togliendo i problemi valutari, le percentuali di incremento marginale sarebbero state superiori al 60 per cento.

L’ad e presidente ha però rilanciato: “I risultati vanno bene, ma noi dobbiamo lavorare per far sì che tutto il nostro business venga espresso in euro. Dobbiamo fare sì che i conti siano solo frutto del lavoro che facciamo”. Lo scorso 2 maggio Ferrari ha pagato il dividendo di 0,71 euro agli azionisti per i conti del 2017. Per il 2018 e il 2019 il portafoglio ordini è già praticamente tutto esaurito. A incidere il lancio della Pista, evoluzione della V8, l’auto più potente di sempre della Rossa, che è già stata prenotata interamente.

I target del 2018 sono stati confermati da Marchionne. Nel primo trimestre del 2018 la Ferrari ha avuto ricavi per 831 milioni di euro un Ebit adjusted di 210 milioni di euro, pari a un margine di +25,3%, ossia +370 punti base rispetto allo stesso periodo dell’anno prima. Sono state consegnate 2.128 auto, +125 rispetto a 12 mesi prima (+6,2%). In particolare, da segnalare il +23,5% nelle vendite dei modelli a 12 cilindri. Per gli 8 cilindri, vendite stabili rispetto all’anno precedente. A guidare le V12, la 812 Superfast; risultato in parte compensato dalla F12 berlinetta, giunta a fine produzione, dalla F12tdf che, nel 2017, ha chiuso il suo ciclo di vita, e dal calo nelle vendite de LaFerrariAperta. Per le V8, vendite sostenute dalla 488 e dalla GTC4LussoT, meno bene California T. Le consegne della Ferrari Portofino inizieranno a breve.

Vediamo ora com’è andata nelle varie parti del mondo. Aumento di quasi il 6,7% per area Emea, Europa e Medio Oriente; crescita a due cifre per Italia, Francia e Gran Bretagna, incremento medio a una cifra in Germania. E ancora: +4,4% nelle Americhe, il resto dell’Apac +3,8%. Cina, Hong Kong e Taiwan, su base aggregata, hanno fatto registrare +13,7%.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *