What’s New in Italy
Lufthansa su Alitalia: a queste condizioni non interessa

Lufthansa su Alitalia: a queste condizioni non interessa

La compagnia tedesca: "Alitalia va ristrutturata per dimensioni, costi, destinazioni e così via. Altrimenti, ci concentreremo sulla scalata ad Air Dolomiti"

Continua la battaglia per assicurarsi Alitalia al miglior prezzo e alle migliori condizioni. Una delle compagnie interessate è sempre la tedesca Lufthansa ma, come fa sapere Bloomberg, solo a patto che Alitalia sia ristrutturata come dimensione e come costi. Altrimenti, i tedeschi punteranno su Air Dolomiti, dove già hanno quote di capitale, che faranno ulteriormente crescere.

Lufthansa aggiunge: “Le condizioni di Alitalia oggi sono tali per cui non interessa per niente. La compagnia va ristrutturata per dimensioni, costi, destinazioni e così via. La ristrutturazione va fatta dall’Italia, non possiamo farla noi da azionisti”. A parlare è il cfo Ulrik Svensson: “L’alternativa è scalare Air Dolomiti. L’Italia è un mercato molto importante per noi, il secondo più importante dopo gli Stati Uniti”.

Lufthansa, e non solo, attende che il Governo con un decreto proroghi i termini per la vendita di Alitalia, come sappiamo affidata ai commissari. Intanto, prosegue per la sua strada, positiva: nel primo trimestre del 2018, la perdita netta si è ridotta da 68 a 57 milioni, l’utile operativo è stato rivisto in crescita del 4 per cento, a 26 milioni. I ricavi di Lufthansa sono di 7.640 milioni (-0,7, ma +4,5 se si esclude l’impatto dell’applicazione per la prima volta dei principi contabili Ifrs15).

Se prendiamo Lufthansa Germania, poi, l’utile operativo (Ebit) è stato rettificato a 83 milioni, miglior risultato trimestrale dell’ultimo decennio. L’utile operativo rettificato delle compagnie aree del gruppo (Swiss, Austrian Airlines) è a 114 milioni, 154 milioni sopra il dato dello stesso periodo dell’anno scorso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *