What’s New in Italy
Mangiar sano: universitari italiani al secondo posto

Mangiar sano: universitari italiani al secondo posto

Indagine Sodexo su oltre 4 mila studenti in tutto il mondo: fanno meglio solo i cinesi. Eppure, i giovani italiani sono tra i meno propensi a imparare a cucinare

Gli studenti italiani sono al secondo posto nella classifica di quelli che mangiano più sano. Siete sorpresi? Pensavate al fast food e al cibo spazzatura, invece i giovani del nostro Paese stanno molto attenti alla salute. Lo ha decretato Sodexo con un sondaggio internazionale condotto su 4 mila universitari.

Quasi 9 su 10, l’87%, sceglie cibi che non fanno male alla salute. Italiani battuti solo dai cinesi (90%), al terzo posto a braccetto spagnoli e indiani (84%), poi gli americani (8 su 10) e gli inglesi (78%). Solo l’1 degli studenti italiani non si cura minimamente di quello che digerisce, poi ci sonov i britannici (4%) e gli statunitensi (3%).

Altri dati interessanti: il 61% degli universitari della penisola italiana mangia sano, ma senza farne un’imposizione. Per il 26%, invece, questo è un fattore determinante nello stile di vita. Il 57% degli universitari consuma il pranzo al sacco preparato a casa se ha lezione tra la mattina e il pomeriggio. Fanno lo stesso il 46% degli yankees e dei sudditi di Sua Maestà la Regina d’Inghilterra. Il 35% mangia dentro l’università, contro il 19% di iberici e indiani e il 6% dei cinesi.

Gli italiani stranamente sono anche i meno portati a imparare a cucinare: appena il 30% vorrebbe rudimenti, peggio solo i cinesi (22%). Gli americani sono al 42%, gli indiani al 39%. Il cibo è comunque un ‘must’ per i giovani del Bel Paese’: piuttosto che risparmiare saltando un pasto (10%), gli italiani non uscirebbero con gli amici (43%), lascerebbero perdere un hobby (33%) o non accenderebbero il riscaldamento (13%).

Tag utilizzati:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *