What’s New in Italy
Lavori di casa: sono appannaggio delle donne

Lavori di casa: sono appannaggio delle donne

Ricerca Ocse quantifica in 185 minuti la differenza di tempo dedicato da uomini e donne ai lavori non pagati

Le donne italiane sono tra quelle che nel mondo dedicano più tempo ai ‘lavori non pagati’: con 306 minuti al giorno sono in quinta posizione. Gli uomini? Impiegano nelle stesse attività appena 131 minuti. Questo è quanto emerge da una ricerca condotta dall’Ocse negli anni 2013 e 2014 realizzato nei principali paesi sviluppati.

A detenere il record per il tempo impiegato in tali tipi lavoro (faccende domestiche, compere, cura delle persone di famiglia, volontariato, tempo di viaggio per attività legate alla casa) sono le messicane con 383 minuti (137 minuti gli uomini), seguite dalle portoghesi con 328 minuti. Lavorano più di 300 minuti anche le australiane e le donne turche.

La più equa distribuzione dei lavori non pagati si ha nei paesi nordici: in Svezia e in Norvegia la differenza è di circa 30 minuti (poco più di tre ore le donne, due ore e mezza per gli uomini), in Danimarca di circa 60 minuti (quattro ore per le donne, tre per gli uomini).

Le oltre cinque ore che le donne italiane spendono nei lavori non retribuiti portano a una bassa quantità di tempo dedicato al lavoro pagato o allo studio: se per gli uomini è pari a 221 minuti, per le donne è di 133 minuti. La media italiana (177 minuti) è comunque molto inferiore alla media Ocse (261 minuti).

Tag utilizzati:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *