What’s New in Italy
Tasse universitarie: 56% degli atenei fuorilegge

Tasse universitarie: 56% degli atenei fuorilegge

Violato il limite del 20% rispetto al Ffo. I casi più numerosi al Nord

Meno finanziamenti da parte dello Stato (-370 milioni di euro), più tasse per gli studenti universitari (+236 milioni di euro). E’ questo quanto successo tra il 2008 e il 2015 negli atenei italiani, con il 56% di essi (33 su 59 presi in esame) che hanno ignorato la normativa per la quale il gettito complessivo della contribuzione studentesca non deve essere superiore al 20% di quanto ricevuto tramite il Fondo di Finanziamento Ordinario (FFO). La denuncia arriva da un dossier dell’Unione degli Universitari.

Una percentuale quella degli atenei fuorilegge che sono andati crescendo nel corso degli anni, anche a seguito dei tagli della Tremonti-Gelmini del 2008-2010: nel 2008 questi erano 12 su 21 al Nord (57%), 4 su 16 al Centro (25%) e 4 su 22 al Sud (18%) mentre nel 2015 sono saliti rispettivamente a 18 su 21 (86%), 6 su 16 (38%) e 9 su 22 (41%).

Negli anni dell’analisi dell’Udu il finanziamento statale è passato da 7,386 miliardi di euro a 7,016 miliardi di euro mentre le tasse pagate dagli universitari sono passate da 1,355 miliardi a 1,591 miliardi: il 63% dei tagli è quindi stato riversato sugli studenti, che in quel lasso di tempo sono diminuiti complessivamente di circa 300mila unità.

Tag utilizzati:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *