What’s New in Italy
Occhiali: Antitrust europeo e Federal Usa dicono sì a fusione Luxoticca – Essilor

Occhiali: Antitrust europeo e Federal Usa dicono sì a fusione Luxoticca – Essilor

Nasce un gigante delle montature da vista e da sole. L'annuncio del matrimonio è di gennaio 2017, l'indagine è durata poco più di un anno: "Non c'è danno alla concorrenza"

L’Antitrust europeo ha dato il via libera alla fusione da 48 miliardi di euro tra Luxottica ed Essilor. Poco prima, il semaforo verde era arrivato pure dalla Federal Trade Commission. Nasce così un gigante degli occhiali, leader nelle montature da vista da sole, che ha i marchi di Ray-Ban, Oakley, Persol e la licenza di altri 15 brand, tra cui Armani e Chanel (gruppo italiano). Un marchio di assoluto valore pure nelle lenti oftalmiche (l’azienda francese).

Margrethe Vestager, commissaria Ue per la Concorrenza, precisa: “Nel quadro di un test di mercato a livello europeo, quasi 4 mila ottici hanno risposto affermando che Essilor e Luxottica non avrebbero acquisito potere di mercato a danno della concorrenza. Poiché il risultato del test ha dissipato le nostre perplessità iniziali, possiamo dare la nostra approvazione incondizionata alla concentrazione”. L’annuncio della voglia di matrimonio era stato dato nel gennaio 2017, ma l’indagine è durata poco più di un anno.

Entro giugno sarà completata la fusione, “una volta ottenute tutte le necessarie approvazioni”. Oltre a Ue e Usa, l’operazione è già stata approvata in 13 Paesi, manca il sì della Cina. Leonardo Del Vecchio, fondatore e presidente di Luxoticca, con la sua Delfin sarà primo azionista con il 31% del capitale e la possibilità di arrivare al 38%.

Tag utilizzati:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *