What’s New in Italy
I negozi online uccidono quelli tradizionali anche in Italia

I negozi online uccidono quelli tradizionali anche in Italia

Analisi Coldiretti su rapporto Digital 2018: nel 2017 gli italiani hanno speso mediamente 595 euro a testa sul web, con un aumento dell'8% sottratto ai canali di vendita tradizionali

I negozi online sono ormai una realtà assodata anche in Italia. Con internet entrato prepotentemente nella quotidianità degli italiani, più di due italiani su tre (il 67%) ha visitato un negozio online, più della metà (il 53%) si è soffermato, finendo per acquistare almeno un prodotto o un servizio in rete. Questo emerge da un’analisi di Coldiretti sul rapporto Digital 2018, che voleva verificare l’impatto dell’e-commerce nel nostro Paese dopo il crollo in Borsa di Walmart, principale catena di grandi magazzini americana, a causa della fortissima concorrenza di Amazon, principale venditore online.

Ebbene, anche in Italia il commercio online rischia di ammazzare i negozi tradizionali. Gli italiani, sul web, hanno raggiunto una spesa media di 595 euro a testa nell’anno, facendo segnare un +8 per cento che va a togliere quote proprio al commercio tradizionale.

Ma quali sono le cose che compriamo di più sul web? In particolare capi d’abbigliamento e prodotti di bellezza, con un porto di 4,3 miliardi di dollari all’anno. Poi ci sono le vacanze, ferme a 3,5 miliardi, i viaggi, i giocattoli e oggetti per gli hobby, che si fermano a 2,7 miliardi. Il settore del food & personal care arriva a 1,2 miliardi di dollari. “Ma con un aumento del 15% è il settore che fa registrare l’incremento maggiore nell’arco di dodici mesi” avverte Coldiretti.

Proprio per quanto riguarda il cibo, però, resistono e anzi vanno più di moda oggi i mercati di vendita diretta degli agricoltori, dove nel 2017 hanno fatto la spesa almeno una volta al mese ben 30 milioni di italiani, secondo l’indagine Coldiretti/Ixè per la fondazione Campagna Amica.

Tag utilizzati:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *