What’s New in Italy
Prodotto interno lordo: Confcommercio, +0,1% su base mensile a febbraio

Prodotto interno lordo: Confcommercio, +0,1% su base mensile a febbraio

Previsioni dell'Ufficio Studi. L'indice dei consumi di Confcommercio, a gennaio, è calato dello 0,1% rispetto a dicembre e dello '0,5% su base annua. Ecco le singole voci

Lieve crescita per il Prodotto interno lordo a febbraio, +0,1% su base mensile, +1,3% su base annua. Un rallentamento, dunque, rispetto a gennaio. E’ la previsione dell’Ufficio Studi, contenuta in ‘Congiuntura Confcommercio’. Sul fronte dei consumi, a gennaio l’Icc (Indicatore dei Consumi Confcommercio) è calato dello 0,1% rispetto a dicembre dello 0,5% su base annua. In termini di media mobile a tre mesi, si conferma dunque la tendenza al rallentamento, iniziata nell’estate scorsa a causa dell’attenuazione della fase di recupero dell’occupazione e di una fascia molto ampia di disagio sociale che resta in tutta Italia.

Nel dettaglio, il calo mensile dello 0,1% è dato dal -0,3% della domanda di beni e dal +0,2% della richiesta di servizi. Solo per beni e servizi c’è stato un aumento sostanziale, +0,5%. Modesto incremento pure per la domanda di beni e servizi ricreativi, per gli alberghi e i pasti e le consumazioni fuori casa, per i beni e i servizi per la cura della persona (+0,1% su dicembre). La flessione maggiore per beni e servizi per la casa (-0,5%). Calo dello 0,4% pure nella domanda di beni e servizi per la mobilità. Più contenuto il segno -meno’ nella spesa per alimentari, bevande e tabacchi (-0,2%) e per abbigliamento e calzature (-0,1%).

La flessione annua dello 0,5% è dovuta invece all’aumento della domanda di servizi (+1,4%) e a una flessione uguale della spesa per i beni. Rispetto a gennaio 2017, buon andamento nella domanda per alberghi, pasti e consumazioni fuori casa (+1,4%), più contenuta la crescita per beni e servizi ricreativi (+0,6%), per beni e servizi per le comunicazioni (+0,5%), per beni e servizi per la cura della persona (+0,2%). Riduzione maggiore per beni e servizi per la mobilità (-4,6%), più contenuta quella per beni e servizi per la casa, per abbigliamento e calzature (-0,7%), per alimentari, bevande e tabacchi (-0,3%).

Confcommercio stima, per febbraio 2018, un aumento dello 0,2% rispetto a gennaio. Nel confronto con febbraio 2017, l’inflazione dovrebbe calare ancora, attestandosi a 0,6%.

Tag utilizzati:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *